Il Nola non va oltre lo 0-0 nel derby col Savoia ma centra il quinto risultato utile consecutivo

adsense – Responsive Pre Articolo

Quinto risultato utile consecutivo per il Nola che, da ultimo in classifica, sul campo del forte Savoia oggi avrebbe meritato ai punti anche la vittoria. Mister Campana conferma la formazione anche tanto gli sta portando soddisfazione e sfida la corazzata torrese a viso aperto. I bruniani ritrovano Rizzo, che tuttavia uscirà poco dopo il suo esordio per un altro infortunio muscolare, e salutano anche l’esordio di Sellitti. Mister Chianese, subentrato in settimana a mister Sasà Aronica, risponde con un altro 4-3-3 con un attacco stellare formato da Sorrentino-Kieremateng-Caso Naturale. La prima parte di gara è appannaggio dei locali che spingono sull’acceleratore cercando di sbloccare subito la gara. Gli attacchi del Savoia sono però scialbi e imprecisi e, anzi, ad andare vicinissimo al gol è il Nola al 37′: schema su corner, palla a capitan Acampora sul vertice dell’area, cross teso, sfiora Esposito ma sulla linea di porta salva miracolosamente Manzo.
Nella seconda frazione di gara è ancora il Nola ad avere le occasioni più importanti. Dopo soli 2′, ancora su angolo, sul secondo palo Russo colpisce di testa in solitaria ma la palla va a lato. 2′ più tardi ancora il Nola in attacco con pericolosità: cross in area, disimpegno della difesa locale, arriva
capitan Acampora in corsa che tira senza pensarci su, la conclusione è però larga. Il Savoia alza allora la pressione e si rende più pericoloso. Al 64′ il Nola va vicinissimo al gol: infilata per D’Angelo, l’ariete nolano si libera in bello stile del difensore e si presenta davanti ad Esposito che però gli nega la gioia del gol, sull’azione che ne nasce capitan Acampora viene atterrato in area ma
per il direttore di gara non ci sono gli estremi per un calcio di rigore. L’azione più pericolosa dei biancoscudati nel secondo tempo arriva al 69′: cross in area dalla destra, mischione in area, palla deviata in porta e Bellarosa si supera e smanaccia sulla linea. A 15′ dalla fine episodio importante per la gara: D’Angelo sfida la difesa e viene abbattuto da Poziello, per il capitano del Savoia arriva il secondo giallo e l’espulsione. Il Nola in superiorità non riesce ad approfittarne e, complice anche la stanchezza, nei minuti finali si accontenta del pari. Per i bruniani in 5 gare è il quarto pareggio, che si somma alla vittoria col Giugliano. Il Nola attende ora il Lanusei per chiudere l’andata, per il Savoia invece la vetta si allontana.
IL TABELLINO
Savoia: Esposito, D’Ancora, Poziello, Boccioletti, Russo (54′ Correnti), De Rosa (46′ Tarascio), Manzo, Sorrentino (80′ Fornito), Manca, Caso Naturale (46′ Esposito), Kyeremateg (66′ Kyeremateg). A disposizione: Mancino, Nespoli, Riccio, Stallone. Allenatore: Mauro Chianese.
Nola 1925: Bellarosa, Ruggiero, Russo, Esposito, Sannia, Acampora, Cardone, Caliendo, Alvino (86′ Sellitti), D’Angelo, Gassama (Rizzo, sostituito a sua volta da Palumbo all’ 82′). A disposizione:
Torino, Baratto, Angeletti, Galiano, Allegretta, La Monica. Allenatore: Rosario Campana.
Arbitro: Zanotti di Rimini (guardalinee Patruno di Bari e Andreano di Foggia).
Note: ammoniti Gassama, D’Angelo ed Esposito per il Nola; ammoniti De Rosa e Poziello per il
Savoia; espulso Poziello per doppio giallo.

Il Nola non va oltre lo 0 0 nel derby col Savoia ma centra il quinto risultato utile consecutivo Il Nola non va oltre lo 0 0 nel derby col Savoia ma centra il quinto risultato utile consecutivo

adsense – Responsive – Post Articolo