Il Rotaract Club Avellino a sostegno della missione umanitaria in Libano

adsense – Responsive Pre Articolo

Prosegue la missione UNIFIL in Libano, portata avanti dalla Task Force ITALBATT il cui core è attualmente costituito dal Reggimento “Lancieri di Aosta” (6°).

Il Reggimento “Lancieri di Aosta” (6°) è subentrato lo scorso maggio al Reggimento “Cavalleggeri Guide” (19°), prendendo le redini della Task Force ITALBATT stanziata in Libano. L’Esercito Italiano tiene alto il suo ruolo di peacekeeper e già con i Cavalleggeri Guide di Salerno ha distribuito aiuti umanitari, costituiti da ausili didattici per l’istruzione e materiale sanitario, senza escludere nessuna delle 19 municipalità esistenti nell’area.

A sostegno della missione umanitaria in Libano sono intervenute diverse realtà italiane, tra cui non possiamo non menzionare il Rotaract Club Avellino. Trascorsi diversi mesi, è prossimo l’invio di un nuovo contingente militare che fornirà nuovamente alle popolazioni bisognose gli aiuti umanitari raccolti.

“Poter partecipare nuovamente ad una missione umanitaria di così ampio spettro, promossa dal nostro Esercito e dall’ONU, non può che renderci orgogliosi” afferma il Presidente del Rotaract Club Avellino Antonio De Rosa “Siamo fieri di aver mantenuto la nostra parola ed aver sostenuto ancora una volta sia l’Esercito Italiano stanziato in Libano che la stessa popolazione Libanese”.

Il Rotaract Club Avellino a sostegno della missione umanitaria in Libano Il Rotaract Club Avellino a sostegno della missione umanitaria in Libano Il Rotaract Club Avellino a sostegno della missione umanitaria in Libano Il Rotaract Club Avellino a sostegno della missione umanitaria in Libano

adsense – Responsive – Post Articolo