“In bocca al Dragone”, sabato la prima cena degustazione con soli prodotti della Valle di Volturara

adsense – Responsive Pre Articolo

“In bocca al Dragone”, si chiama così la particolarissima cena degustazione che per la prima volta in Irpinia sarà preparata usando esclusivamente i prodotti tipici della Valle Del Dragone. L’evento è organizzato dalla Osteria Contemporanea “Petrò” di Volturara Irpina dove si terrà sabato, 21 dicembre, alle ore 21, con il supporto dell’azienda agricola “Campanaro”. Una realtà, questa, che ha già avuto l’attenzione dei media locali per essere nata dall’iniziativa di giovani che erano emigrati al Nord, e che hanno saputo cogliere gli effetti benefici dell’opera di valorizzazione del Fagiolo Quarantino, promossa dal Primo Cittadino, Marno Sarno.

Da prodotto sostanzialmente sconosciuto oltre i confini provinciali, il Fagiolo di Volturara è arrivato ad ottenere il riconoscimento di Presidio Slow Food. Un risultato frutto della caparbietà di Sarno, che ha saputo ideare un evento di promozione, qual è quello della Sagra, che ogni anno attrae visitatori anche da fuori regione. Migliaia di persone che non solo hanno conosciuto le qualità di questo particolarissimo legume tutto irpino, ma che nel contempo hanno apprezzato anche tantissimi altri prodotti della Valle e le bellezze della Valle stessa. 

L’Azienda Campanaro ha colto le opportunità conseguenti alla grandissima attenzione per Volturara che ne è conseguita, coltivando e commercializzando prodotti di altissima qualità. L’Osteria Contemporanea “Petrò”, nota ormai da tempo per la qualità della sua cucina, ne è probabilmente la migliore interprete dal punto di vista culinario. Sabato 21 si prefigura, dunque, un mix di altissimo livello dal punto di vista della qualità e del sapore.

In bocca al Dragone, sabato la prima cena degustazione con soli prodotti della Valle di Volturara

adsense – Responsive – Post Articolo