“Io di te non ho paura”, il convegno organizzato Liceo Classico G. Carducci di Nola, in collaborazione con il Liceo delle Scienze Umane G. Carducci di Casamarciano

adsense – Responsive Pre Articolo

Sul tema della violenza nella coppia, il 7,4% delle persone ritiene accettabile sempre o in alcune circostanze che “un ragazzo schiaffeggi la sua fidanzata perché ha civettato/flirtato con un altro uomo”, il 6,2% che in una coppia ci scappi uno schiaffo ogni tanto. Rispetto al controllo, invece, sono più del doppio le persone (17,7%) che ritengono accettabile sempre o in alcune circostanze che un uomo controlli abitualmente il cellulare e/o l’attività sui social network della propria moglie/compagna.”    Comunicato ISTAT 25 Novembre 2019

Il Liceo Classico G. Carducci di Nola, in collaborazione con il Liceo delle Scienze Umane G. Carducci di Casamarciano ha organizzato il convegno denominato “Io Di Te Non Ho Paura”, finalizzato alla sensibilizzazione riguardo la Violenza sulle Donne, in concomitanza della giornata internazionale dedicata a questa sempre più tragica tematica.

Il giorno 25 Novembre gli studenti di ambo le sedi hanno risposto all’appuntamento recandosi presso la palestra scolastica in Via Seminario a Nola, dalle ore 10:00 alle ore 12:00. Sotto la supervisione del Dirigente Scolastico Assunta Compagnone e grazie alla moderazione della Prof.ssa Elena Falco, la platea è stata introdotta alla tematica grazie all’intervento dei due relatori di settore.

Primo tra gli interventi quello della Dott.ssa Elisa Lorè, psicologa, criminologa, consulente tecnico tribunale, che ha relazionato dal punto di vista psicologico, sociologico e criminologico il tema della violenza sulle donne, catturando l’attenzione della platea tramite l’utilizzo di supporti audiovisivi.

Il punto di vista legale è stato invece accuratamente analizzato dall’Avv. Sonia Napolitano Consigliere-Segretario dell’Ordine degli Avvocati di Nola. L’utilizzo di semplici esempi tratti dall’esperienza giuridica ha coinvolto e reso partecipi fin da subito il corpo studentesco.

La significativa partecipazione della comunità scolastica insieme alle considerazioni fatte dal Dirigente Scolastico Assunta Compagnone, hanno dimostrato ancora una volta come gli studenti dei due Licei G. Carducci abbiano a cuore la parità di genere e la lotta alla violenza.

Auspicando che lo spirito di equità mostrato dalle nuove generazioni possa essere un punto di partenza per un futuro più equo e sicuro per tutti.

Miriam Petraglia

adsense – Responsive – Post Articolo