IRPINIA. Conclusi gli incontri del Commissario ad acta dell’Ambito Territoriale Sociale A04

adsense – Responsive Pre Articolo

Con il Sindaco di Rotondi, Antonio Russo, si sono conclusi nella tarda serata di ieri gli incontri ad personam del Commissario ad acta dell’Ambito Territoriale Sociale A04, Armando Masucci, con i 16 rappresentanti istituzionali del territorio.

Il Commissario ha incontrato anche le 22 professionalità del Consorzio di Servizi Sociali dell’ex Ambito A4. Con le stesse ha avuto un confronto costruttivo finalizzato a trovare il percorso più giusto per salvaguardare i posti di lavoro e nel contempo il patrimonio di esperienza professionali che non può essere disperso.

Venerdì 21 febbraio p.v. incontrerà, presso il Centro Samantha della Porta anche le OO.SS.: CGIL, CISL, UIL e UGL. Queste le parole del Commissario: “La maggioranza dei Sindaci che ho incontrato ha espresso la necessità di proseguire la buona esperienza consortile di gestione del Piano Sociale di Zona e si è detta soddisfatta dei servizi erogati dall’ex Ambito A4. Tutti i Sindaci hanno espresso la volontà di voler salvaguardare i servizi sociali erogati nonché i livelli occupazionali. Alla luce di tali richieste, quindi, è necessario fare ogni sforzo  per individuare una forma giuridica di gestione associata dell’Ambito che non penalizzi i servizi e neppure le 22 professionalità del Consorzio A4, tutte laureate, che hanno garantito per oltre un decennio servizi di qualità a favore della cittadinanza. Nel rispetto della normativa vigente in materia, sono al lavoro per trovare la soluzione migliore possibile che offra a tutti la possibilità di sentirsi parte di un sistema di welfare, senza danneggiare né il comune di Avellino né i Comuni più piccoli. Quest’ultimi hanno espresso vive preoccupazioni di essere fagocitati dalla città capoluogo per questo ritengo che, nel modello che immagino di sottoporre all’attenzione del territorio, il comune di Avellino debba avere il giusto peso senza, tuttavia, polverizzare il ruolo degli altri 15 Comuni che, in tema di servizi sociali, hanno una esperienza decennale mancante, purtroppo, ad Avellino. Appena mi sono insediato, la mia prima preoccupazione è stata la necessità di riavviare i servizi sociali sospesi dal 31 dicembre 2013 in ciascuno dei 15 Comuni soci del Consorzio di Servizi Sociali A4. Servizi che, invece, proseguono nel comune di Avellino. Purtroppo, la richiesta scritta fatta in data 06 febbraio u.s. agli Uffici regionali, ad oggi, non ha avuto risposta. Mi auguro che arrivi a brevissimo dall’Assessorato regionale alle Politiche Sociali, la necessaria autorizzazione in modo da poter dare le giuste risposte ai tanti cittadini che esprimono bisogni ed evitare di peggiorare ulteriormente il disagio degli utenti in difficoltà che chiedono solo di essere aiutati”.

adsense – Responsive – Post Articolo