La morte di Carmine Sommese ha scosso la Campania intera. Tanti i messaggi di cordoglio

adsense – Responsive Pre Articolo

Carmine Sommese era nato il 29 gennaio 1954. Laureatosi nel 1979 in Medicina e Chirurgia col massimo dei voti, si era poi specializzato rispettivamente in Chirurgia Generale nel 1984 e in Oncologia Medica nel 1987, anno in cui si era avviato alla carriera politica. Era sposato con Marina Gambardella e padre di tre figlie: Maria, Martina e Viviana.

Tanti i messaggi di cordoglio che si rincorrono sui social oltre a quelli dei suoi colleghi politici  come quelli di Carlo Marino, il presidente di ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) della Regione Campania, lo ha voluto ricordare così: Addio a Carmine Sommese, Sindaco di Saviano. Addio a un uomo e a un amministratore che ha pagato in prima persona l’impegno accanto alla sua comunità, come Sindaco e come medico, in questi tempi difficili scanditi dalla sofferenza del contagio. Sempre disponibile e sorridente, stimato ed apprezzato professionista, Carmine lascia un vuoto incolmabile nella sua famiglia, in tutti i colleghi di Anci Campania e in quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Ci mancherà il suo impegno civico, attento e scrupoloso e le sue qualità umane che resteranno, tuttavia, indelebili nel ricordo dei suoi concittadini e pazienti. Alla famiglia e all’Amministrazione comunale di Saviano, così duramente colpite, rivolgo il mio accorato cordoglio e quello di Anci Campania”.

Anche il sindaco di Napoli ha voluto ricordare Sommese. Così il sindaco metropolitano Luigi de Magistris, appresa la morte del primo cittadino di Saviano. “Alla sua famiglia le più sentite condoglianze anche da parte della intera Amministrazione della Città metropolitana di Napoli”.

E ancora il consigliere dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e l’ex presidente della Provincia di Napoli Dino Di Palma: “Abbiamo conosciuto Sommese quando eravamo assessore e Presidente della provincia ed è sempre stato un uomo corretto e di grandi valori. Ci uniamo al dolore della famiglia.”

Quello dell’amico collega: «È volato tra gli angeli un grande uomo. Hai combattuto come solo un guerriero come Te poteva fare. Ma il Mostro con Te è stato feroce. Ed ora che siedi tra gli Angeli falli sentire a loro agio come hai fatto con chiunque ti ha conosciuto. Io perdo un collega, un amico, un nobile riferimento della mia vita. Sono vicino ai tuoi cari, caro Carmine, tu riposa in pace, lasci un vuoto che nessuno più potrà colmare». È il saluto al sindaco di Saviano e chirurgo, Carmine Sommese, del primario dell’ospedale di Nola, Antonio Agostino Ambrosio, già più volte sindaco di San Giuseppe Vesuviano.

Poi tanta gente comune, tanti suoi concittadini e pazienti hanno voluto tributare una frase un ricordo per il medico che era sempre disponibile con tutti e pronto ad aiutare gli altri. Una morte quella del dottor Sommese che nell’area nolana e non solo, sarà una ferita difficile da guarire.

adsense – Responsive – Post Articolo