L’AIDO partenopeo si modifica e cresce. 2014 anno di grandi progetti

adsense – Responsive Pre Articolo

Nuovo anno e come di consueto l’inizio di un anno è accompagnato da tanti “buoni” propositi, ed  è così che, anche l’AIDO di Napoli fondata nell’autunno del 2013 da Loredana Pulito e Mariarosaria Gallo torna in campo per questo 2014 ancora più grintosa e determinata. Con un gruppo in continua crescita, l’AIDO partenopeo dall’anima “elegante”, come ha volutamente sottolineato la neo-presidente Pulito, grazie al suo stile soft ed incisivo, corre ad affermare la sua identità con nuovi colori e nuove idee. Dopo il grande successo del 13 dicembre presso “Renzo e Lucia” in cui l’AIDO di Napoli ha fatto il suo “debutto in società” con una serata denominata “Brindisi alla Vita”, oggi con “l’avvento” del 2014 la “temeraria neo-associazione” è consapevole che “il ferro si batte finché è caldo” ed ora più che mai Loredana Pulito ed il suo gruppo si cimentano nella ricerca di collaborazioni e iniziative sempre più avvincenti, perché da questa battaglia “ si deve” uscirne vincitori.

Se l’obbiettivo principe è quello di sensibilizzare le masse e rendere nota il vero senso di questa associazione, l’AIDO partenopeo partirà con il “completamento” del già avviato “progetto scuola”, proseguendo l’informazione presso l’Istituto Comprensivo Sant’Anastasia  4,  perché “prevenire è meglio che curare” e affrontare proprio con dei ragazzi il delicato tema della donazione è già un consentire ai più piccoli ad aprire gli occhi su di un tema che alle volte i più grandi ignorano. Seguiranno, successivamente, svariati eventi, che andranno da serate di beneficenza, presso locali noti come il “D’angelo”, a presentazioni di libri che avranno come argomento “la donazione”, ovviamente non mancheranno partecipazioni a manifestazioni provinciali come il “Palio Del Casale”, alla “Giornata Mondiale del Rene” e tante altre. Si prospetta, dunque, un anno ricco di iniziative, di cui le sopra citate sono solo una piccola parte, che diromperanno sull’abietta società come la lava di un vulcano. Ancora una volta la “porta-bandiera” Loredana Pulito corre controcorrente sfidando tutto e tutti affrontando le avversità e continuando sempre più speranzosa ed orgogliosa la  sua salita verso la vetta.

 

adsense – Responsive – Post Articolo