LAURO. Il sindaco Antonio Bossone emette una nuova ordinanza anti Covid-19

adsense – Responsive Pre Articolo

CON DECORRENZA DAL 14 LUGLIO 2020 E FINO AL  31 AGOSTO 2020
1- Di prescrivere che tutti i soggetti presenti sul territorio debbano utilizzare i Dispositivi di protezione individuale (DPI) su tutti i mezzi di trasporto pubblico, di linea e non di linea, nonché in tutti gli ambienti al chiuso nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, ivi compresi gli uffici, gli esercizi commerciali, i circoli e luoghi di intrattenimento, di portare comunque con sé la mascherina anche nei luoghi all’aperto e di indossarla in mancanza delle condizioni per assicurare continuativamente il mantenimento della distanza interpersonale di sicurezza di almeno 1,5 metro, e in ogni caso nei luoghi e spazi affollati, nei quali la distanza interpersonale di almeno 1 metro non sia assicurata;

  1. Di prevedere che tutti gli esercizi commerciali si dotino di apposito termoscanner o termometro in modo da poter rilevare la temperatura corporea dei clienti che vogliono accedere ai relativi locali, oltreché di appositi registri dove segnare tutti gli ingressi con i relativi orari. Pena la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni;
  2. Di disporre che sono consentite, come da Ordinanza Regionale con chiusura per le ore 24.00, senza limitazioni di consegna al di fuori del territorio comunale, le attività di ristorazione (fra cui, a titolo esemplificativo, bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, pizzerie), nel rispetto delle norme igienico-sanitarie nelle diverse fasi di produzione, confezionamento, trasporto, servizio e consegna dei cibi. Nello specifico bisognerà rispettare la distanza di due metri tra i tavoli (da considerare dalla spalla di un soggetto seduto ad un tavolo alla spalla del soggetto al tavolo vicino) e di un metro tra i soggetti seduti allo stesso tavolo. Ad un tavolo non dovranno trovarsi più di sei unità;
  3. Fino al 31 di Luglio è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le ore 22.00 da parte di qualsiasi esercizio commerciale. Per i bar, baretti, vinerie, pasticcerie, gelaterie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, è consentita la facoltà di apertura dalle ore 05.00 ed è disposto l’obbligo di chiusura per le ore 01.00, con obbligo di somministrazione esclusivamente al banco o ai tavoli a partire dalle ore 22.00.
  4. Di prevedere la chiusura alle ore 22.00 di tutti gli altri esercizi commerciali presenti sul territorio, tranne barbieri e parrucchieri che potranno chiudere al Massimo per le ore 23.00;
  5. Di disporre la chiusura alle ore 24.00 di piazze e spazi pubblici, oltreché del Belvedere;
  6. Di disporre il divieto di consumare alcolici e di fumare presso piazze o spazi pubblici;
  7. Il divieto di disporre sedie davanti le attività commerciali, dando la precedenza ad anziani e disabili in caso di fila;
  8. Di prevedere che tutte le prossime festività legate al territorio, oltre che quelle di carattere nazionale, dovranno limitarsi ai soli riti religiosi da svolgersi sempre secondo tutte le misure preventive previste per il particolare momento e solo previa autorizzazione e di Massimo rispetto nell’utilizzo dei DPI;
  9. Di prescrivere che i titolari delle attività commerciali che possono riaprire, come previsto da DPCM del 26.04.2020, osservino l’obbligo dell’utilizzo dei DPI e della distanza di almeno un metro tra gli avventori evitando assembramenti;
  10. Per tutto quello che qui non è espressamente regolato si rimanda ai DPCM del 18.05.2020 e del 11.06.2020 oltreché alle Ordinanze della Regione Campania;
  11. Di prescrivere il divieto di accesso ai venditori ambulanti fino al 31/01/2021;
  12. Di sospendere il mercato settimanale fino a data da destinarsi;
  13. Si invitano i cittadini comunali ed extracomunitari a mettersi in contatto con i Vigili Urbani nella persona del Coordinatore Scibelli Salvatore ai seguenti numeri di telefono: 338/9171881 – 081/8249226, nonchè i cittadini residenti nel Comune di Moschiano che svolgono attività lavorative presso il Comune di Lauro. Gli stessi potranno, se ancora non avessero provveduto, eseguire il test sierologico gratuito presso il Laboratorio della Gala. Lo stesso potranno fare gli esercenti del Comune di Lauro, in modo che insieme si possa collaborare alla lotta al Covid attraverso la prevenzione.

Il presente provvedimento viene depositato presso il Comando di Polizia Municipale, trasmesso all’Area servizi e tutela del territorio per gli adempimenti di propria competenza e pubblicato sia all’Albo Pretorio del Comune di Lauro che sul sito istituzionale dell’Ente.
Inoltrela presente  ordinanza è  resa nota  mediante affissione all’albo  pretorio  online  e viene rispettivamente trasmessa al

  • Dirigente del Commissariato della Polizia di Stato;
  • Al Comandante Stazione Carabinieri di Lauro;
  • Alla Tenenza della GdF di Baiano;
  • All’ICAM di Lauro;
  • Alla Regione Campania;
  • All’ASL di Avellino;
  • Alla Provincia di Avellino;
  • All’Azienda Speciale ACM;
  • Comune di Quindici;
  • Comune di Moschiano;
  • Comune di Taurano;
  • Alla Prefettura di Avellino

Il Personale di Polizia Municipale e le FF.OO di cui alla legge n.121 del 1981, è incaricato di assicurare il rispetto della presente Ordinanza (ART.12-D.lgs 285/92).

adsense – Responsive – Post Articolo