L’indignazione di Salvatore Alaia per il Centro Autistico di Avellino.

adsense – Responsive Pre Articolo

“Oggi si celebra la giornata mondiale sull’autismo e la vicenda del Centro Autistico di Avellino torna alla ribalta, in un momento particolare della storia del nostro paese, che ci invita a fare una seria riflessioni, senza alcuna speculazione di ordine politico, ma semplicemente per ripristinare una verità spesso ammantata dall’indifferenza di chi ha ruolo e responsabilità nella vicenda”. Questo è quanto dichiarato dal l’ex Sindaco di Sperone, il Dott. Salvatore Alaia, che da vero guerriero non ha mai sotterrato l’ascia per combattere una guerra caratterizzata da una ipocrisia unica nella storia della politica irpina. ALAIA, in questi anni ha cercato in tutti i modi di tenere viva la questione con appelli e iniziative che non hanno sortito alcun effetto. “Le istituzioni (Regione Campania, Il Sindaco di Avellino, La direttrice dell”A. S. L di Avellino), per indifferenza, per incompetenza e incapacità hanno calato una pietra tombale su una struttura che, oggi come non mai, poteva rappresentare un punto di rifermento e una risposta per tanta famiglie che vivono  un dramma nel dramma. Provo rabbia e indignazione per il silenzio di questi anni, una vicenda che peserà come un macigno sulla vostra coscienza, non mi rimane che dirvi: Vergognatevi”, ha concluso l’ex sindaco di Sperone

adsense – Responsive – Post Articolo