L’Italia campione d’Europa in delirio da Nord a Sud; anche i savianesi  sotto i fuochi d’artificio

adsense – Responsive Pre Articolo

????????????????????????????????????

Domenica 11 Luglio 2021, con il trionfo a Wembley dell’Italia  ai danni dell’Inghilterra battuta ai rigori, la squadra di Mancini ha dimostrato di essere la migliore del torneo sia per gioco, sia per carattere. La finale con l’Inghilterra (la squadra di casa) ha confermato lo strapotere degli azzurri, che grazie al bel gioco è riuscita a realizzare dopo 53 anni, ”il sogno”. La grande vergogna del 2018, è ormai dimenticata, merito di Mancini che è riuscito a guidare la sua squadra, a  superare le varie compagini  e a fare grandi cose con le idee giuste. È stato un mese esaltante, che ha restituito al calcio il suo ruolo, unico ed inimitabile. In svantaggio dopo due minuti, il pareggio dell’Italia arriva a metà della ripresa. Con Bonucci che firma la riscossa e poi Gigio Donnarumma ci regala la Coppa, ipnotizzando tre volte gli inglesi. La sequenza dei rigori: segnano per l’Italia, Berardi, Bonucci e Bernardeschi; per l’Inghilterra, Kane e Maguire. Una notte Mondiale sotto la pioggia di Wembley che rinfresca gli Italiani e bagna gli Inglesi, ubriachi di solo birra. Noi stremati, ma contenti e abbracciati idealmente a Mancini, che si mostra anche lui, sensibilmente, commosso e in lacrime insieme al Presidente Mattarella che viene coinvolto dall’impeto della fenomenale Impresa. Gigio Donnarumma, il miglior giocatore del torneo, eroe della serata, finita ancora una volta ai rigori, ha garantito che la palla tirata degli inglesi ai rigori non doveva passare oltre le sue mani per andare in rete. Viva questa Italia fantastica trascinata da capitan Chiellini, capace di reagire al gol lampo di Shaw, grazie anche ad uno straordinario Bonucci, trasformato in un uomo gol. L’Italia in delirio da Nord a Sud; anche i savianesi  sotto i fuochi d’artificio, tutti per strada con i clacson Impazziti, a fare festa e a sfilare per tutta la notte per le strade con le bandiere tricolori. Il tripudio finalmente ci ha unito dopo un anno e mezzo di isolamento dovuto alla pandemia del Covid19, che ha cambiato il nostro modo di vivere e che sembra non volerci più abbandonare. Complimenti e W all’Italia che vince per la seconda volta la coppa Europea. (Pasquale Iannucci)    

L’Italia campione dEuropa in delirio da Nord a Sud; anche i savianesi  sotto i fuochi d’artificio

adsense – Responsive – Post Articolo