M5S, Iovino: “Recovery, ultimo treno per colmare il divario tra Mezzogiorno e Nord”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il deputato e responsabile per i rapporti interni in Campania: “Migliorare la qualità della spesa, in Campania bruciati fondi per troppi anni”

“Perché il Sud rinasca, dobbiamo cominciare a rimboccarci le maniche. E i primi a farlo dobbiamo essere noi rappresentanti del popolo. L’analisi impetuosa ma reale fatta dal premier Draghi sulla cattiva capacità di spesa delle regioni del Mezzogiorno, deve essere il punto di partenza di ogni nostra iniziativa tesa a fare di questa drammatica crisi una opportunità per rialzarsi e correre. Purtroppo i dati sul Sud raccontano di un Pil in discesa, di un aumento del tasso di disoccupazione, di una forte emigrazione di giovani talenti e di una denatalità in continua ascesa. Nex Generation Eu e Recovery rappresentano ora l’ultimo treno per colpare il divario con le regioni del Nord. Dobbiamo far ripartire il processo di convergenza tra Sud e Centro-Nord, rafforzando la coesione territoriale e favorendo la transizione digitale, investendo in infrastrutture, favorendo la nascita di nuove professionalità e, dunque, creando nuovo lavoro”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle e responsabile regionale rapporti interni in Campania Luigi Iovino.

“Bisogna vigilare sulla capacità di spesa delle singole regioni, a partire dalla mia Campania, che nell’ultimo decennio ha bruciato fondi europei ricorrendo al sistema dell’accelerazione della spesa, finanziando progetti senza alcuna visione. Abbiamo una sfida da vincere, ma dobbiamo affrontarla in sinergia. I parlamentari del Sud devono unirsi sotto un’unica bandiera perché nelle nostre regioni arrivino risorse adeguate al fabbisogno e alla capacità di crescita”.

adsense – Responsive – Post Articolo