“Mandamento Unito: se fermi uno, fermi tutti!”. Scendono in strada i commercianti e non solo

adsense – Responsive Pre Articolo

Protesta pacifica del popolo del baianese giovedì 12 novembre ore 18.00 viale Michelangelo, Sirignano. Con le nuove misure adottate dal Governo e dal Governatore della Campania la domanda che tutti ci siamo posti è stata: Quando arriveranno gli aiuti e i sostegni alle famiglie e ai lavoratori in difficoltà?  Dopo 8 mesi per adeguare il Paese a una seconda ondata, hanno di nuovo costretto milioni di lavoratori a bloccarsi per la loro incompetenza.

Le categorie coinvolte sono tantissime: ristoratori, gestori di bar e locali notturni, persone del mondo dello spettacolo, del cinema, lavoratori sale giochi, autonomi e p.iva e tutta la categoria del turismo, guide, accompagnatori. Ma non solo: fornitori, panettieri, birrai, vinai, settore wedding, arte e cultura. Tutte interconnesse tra loro economicamente. Ecco perché “Se fermi uno, fermi tutti”.

Sono attività che come tutti già a marzo hanno stretto i denti per affrontare il problema e adesso ci ritroviamo nella​ stessa identica situazione. Siamo stanchi di dover affrontare sempre di tasca nostra spese per le pindariche istruzioni che vengono date. Stanchi di essere trascinati giù da chi non ha la minima idea di quello che sta facendo e di quello che finora ha fatto e non ha fatto.

Il grido è unico: lavorare onestamente, rispettando le regole​ sì, ma coerenti e che non affossino le loro attività, già provate dal lockdown di marzo e aprile.
Siete invitati alla partecipazione muniti di cero per la morte della nostra economia voluta dall’alto.

Si potrà partecipare solo recandosi muniti di protezioni individuali e nessuna forma di violenza. Se le vostre intenzioni sono bellicose sarete allontanati dalla protesta.

Il mandamento unito

Mandamento Unito: se fermi uno, fermi tutti!. Scendono in strada i commercianti e non solo

adsense – Responsive – Post Articolo