Manifestazione storico – culturale “CROCIFISSIONE LXI – ed. 2018” – Venerdì 30 marzo ore 20.00 Cesinali (Av)

adsense – Responsive Pre Articolo

Si è tenuta giovedì 22 marzo alle ore 17.00, la conferenza stampa di presentazione della 61° ed. della “Crocifissione” di Cesinali. Alla presenza di diversi Sindaci dei paesi limitrofi e dei Presidenti delle Pro Loco della Valle del Sabato, presso la Sala Consiliare del Comune di Cesinali hanno presentato l’evento, giunto alla sua 61° edizione: il Sindaco di Cesinali Ing. Ciro Aniello Tango, il Presidente della Pro Loco di Cesinali Sig. Giuseppe Galasso, il Parroco di Cesinali Don Vittorio Ferrara e il rappresentante del Gruppo D’arte Drammatica e Sperimentale Dott. Agostino Meo. L’evento patrocinato dalla Provincia di Avellino per il secondo anno consecutivo e che vanta di importanti riconoscimenti provinciale e regionali è pronto per essere messo in scena il prossimo Venerdì Santo. La manifestazione è uno degli eventi più longevi della nostra Provincia e proprio per la sua storica durata è divenuto un appuntamento costante non solo per i cesinalesi, ma per moltissimi irpini. Ogni anno l’evento registra la presenza di migliaia di spettatori che vengono coinvoltifisicamente ed emotivamente dallo spettacolo a cui assistono. Il primo a prendere la parola, durante la conferenza stampa essendo anche padrone di casa, è stato il Sindaco Ciro Aniello Tango che ha spiegato come questo evento sia atteso da tutti i cesinalesi e non, con l’unica problematica di quest’anno legato alle condizioni metereologiche che destano qualche piccola preoccupazione. Perché – continua il primo cittadino – gli attori sono tutti pronti infatti da metà gennaio hanno iniziato le prove con impegno e partecipazione attiva, ma, ora l’impegno si trasferisce in Piazza Municipio dove una squadra di scenografi amatoriali dovranno realizzare tutte le scenografie per le scene degli ultimi giorni di Nostro Signore. Poi la parola al Presidente della Pro Loco Giuseppe Galasso, artefice e promotore dell’evento che vanta tra i suoi iscritti i giovani che hanno creato il gruppo “CFV” – Carmine Fernando Venezia organizzatori de “la Crocifissione di Cesinali”. Anche Giuseppe Galasso esprime la sua preoccupazione per le condizioni metereologiche, ma, è convinto che il tempo per quella serata sarà clemente ed infatti ricorda come ogni anno il giorno del Venerdì Santo è stato sempre freddo e a volte anche contraddistinto dalla pioggia. Galasso – continua – lo scenario è comunque il Paese stesso di Cesinali e quindi pensare ad un piano B, se mai al Teatro, non garantirebbe la stessa emozione che si prova nei vari luoghi che saranno preparati dagli scenografi. A parlare subito dopo è stato il Parroco Don Vittorio che è sempre vicino ai giovani e da quando è arrivato a capo della Parrocchia di Cesinali ha potuto constatare come tutto il paese collabori a quest’evento diventando una tradizione come punto cardine di Cesinali. Don Vittorio – continua – un evento dove vengono trasmesse emozioni, storie e una parte fondamentale che è religiosa e che appartiene alla nostra comunità. Infine, ha concluso il regista e responsabile del Gruppo CFV Dott. Agostino Meo, che ha illustrato l’organizzazione e le novità dell’evento. Meo sottolinea innanzitutto l’impegno organizzativo che parte già dall’inverno dove si pianifica praticamente tutto cioè sceneggiatura e il testo apportando modifiche per rendere lo spettacolo più attuale possibile. Poi vengono coinvolti circa cento persone tutte di Cesinali, cioè persone comuni che nella vita fanno tutt’altro, ma, ci sono anche alcune comparse e attori di paesi limitrofi. Meo poi conclude informando tutti come l’evento sia interamente Made in Irpinia, infatti, per l’evento hanno lavorato: un duo irpino che si chiama Golfers che sono due elettronico e cureranno tutte le musiche della serata e poi un altro gruppo irpino che si occupa di proiezioni video, mapping video, visual che si chiama Kanaka e curerà tutta la parte di proiezioni. L’appuntamento, dunque, è per Venerdì 30 marzo alle ore 20.00 in Piazza Municipio a Cesinali dove saranno allestite le scenografie che ripercorreranno gli ultimi istanti drammatici della vita di nostro Signore. Centinaia saranno gli attori e le comparse che daranno vita a questo incredibile spettacolo; la Fede si fonde con l’arte, la storia e la tradizione daranno vita ad uno spettacolo unico. L’appuntamento è per il 30 Marzo a Cesinali, in Piazza Municipio.

adsense – Responsive – Post Articolo