Manlio Lomazzo candidato alle Regionali con “Più Campania in Europa”

adsense – Responsive Pre Articolo

Mi candido perché voglio che il consiglio regionale diventi il teatro di un cambiamento epocale per la nostra terra, con una Campania finalmente più europea. Per farlo però c’è bisogno di iniziare a pensare la politica diversamente da come in questi anni ci hanno tristemente abituati a fare“.

Così Manlio Lomazzo, 36 anni, consigliere comunale di Aiello del Sabato, annuncia la sua candidatura alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre con la lista di Più Campania in Europa nella circoscrizione di Avellino.

La mia campagna elettorale – spiega Lomazzo – sarà improntata ad un confronto continuo con i cittadini irpini, parleremo di idee e di progettualità, di ambiente ed innovazione. Io posso mettere al servizio della mia Provincia le mie energie e la mia tenacia per sfidare chi invece tornerà nelle case dei cittadini con le promesse di sempre. Oggi però i cittadini hanno gli strumenti per non credere più ad una politica vecchia e clientelare. A tutti gli elettori chiederò di iniziare a pensare diversamente. In consiglio regionale il mio impegno sarà quello di difendere la legalità ed i suoi presidi sul nostro territorio, combattere il clientelismo ed il malaffare, incentivare l’impegno puntuale ed intelligente dei fondi europei, sfruttare le opportunità di crescita per una Campania finalmente più europea”.

A presentare la candidatura di Manlio Lomazzo è anche Bruno Gambardella, portavoce regionale di Più Europa.

Manlio è sin dall’inizio un protagonista della vita del gruppo irpino e campano di Più Europa e la sua candidatura – il commento di Gambardella – rappresenta concretamente l’impegno e la passione politica di tutti noi. La sua esperienza amministrativa, la sua competenza e la grande attenzione per i temi dei diritti e dell’ambiente hanno contribuito in modo determinante alla nostra proposta politica per l’Irpinia e per la Campania tutta”.

Con Lomazzo consigliere regionale – ha concluso Gambardella – avremmo sicuramente più Irpinia in Campania e più Campania in Europa”.

adsense – Responsive – Post Articolo