Mobilitazione popolare per la Terra dei fuochi. A Napoli si stima la partecipazione di 100.000 persone. Anche da Roccarainola partiranno dei bus

adsense – Responsive Pre Articolo

Mobilitazione popolare per la Terra dei fuochi. A Napoli si stima la partecipazione di 100.000 persone. Anche da Roccarainola partiranno dei busIl giorno 26 ottobre, a Napoli, si terrà una mega-manifestazione sulla Terra dei fuochi, forse la più grande mai organizzata finora e a cui parteciperanno, si stima, quasi centomila persone. L’associazione “La terra dei fuochi”, ideata da Angelo Ferrillo, da anni prova a scatenare la reazione storica di un popolo che tenta di riprendere in mano il suo destino e oggi ci sta riuscendo. Ferrino dichiara: “abbiamo ideato e organizzato una Mobilitazione di rilievo nazionale, un Corteo senza colori politici, né bandiere, che a Napoli, Sabato prossimo 26 ottobre ,muoverà da piazza Dante alle ore 16.00 per confluire verso la piazza del Plebiscito. Siamo giovani uomini e donne di questa terra martoriata, stufi di restare con le mani in mano e subire. Non vogliamo fuggire, ma nemmeno restare a guardare chi gioca con le nostre vite: chi resta zitto muore complice di chi lo ha ucciso”.  Se i presupposti sono questi si tratterà di un evento di portata storica per la nostra regione. Per l’occasione, anche da Roccarainola partiranno dei bus per permettere a tutti di partecipare senza utilizzare la propria auto. Sembra che il primo bus sia già quasi al completo. Per dare la vostra adesione basta cliccare “confermo” nella pagina evento creata su Facebook e raggiungibile da questo link oppure telefonare al numero 3388430489

adsense – Responsive – Post Articolo