MONTELLA (AV) – Lotta alla droga. Denunciata dai carabinieri una 30enne che occultava negli slip eroina, crack e hashish ed un 50enne che rifiutava il test tossicologico.

adsense – Responsive Pre Articolo

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, quotidianamente impegnati per garantire sicurezza e rispetto della legalità.
L’attività, spesso condotta unitamente ad unità cinofila, è mirata a dissuadere i giovani dall’uso di sostanze stupefacenti.
In tale contesto, i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Montella hanno eseguito varie perquisizioni nei confronti di soggetti considerati di possibile interesse operativo nella lotta alla droga e deferito in stato di libertà una trentenne del posto: all’esito di perquisizione, veniva trovata in possesso di eroina, crack e hashish che occultava negli slip indossati. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro e nei confronti della donna è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’art. 73 del D.P.R. 309/90 atteso che per la quantità, la promiscuità della sostanza, la modalità di occultamento e le circostanze dell’azione, era destinata ad un uso non esclusivamente personale.
È scattata invece la denuncia in stato di libertà alla medesima Autorità Giudiziaria ed il ritiro della patente per un 50enne di Nusco che, fermato alla guida della propria autovettura e trovato in possesso di modica quantità di eroina, rifiutava l’invito di sottoporsi all’accertamento finalizzato a verificare l’eventuale alterazione psicofisica per uso di droga.
Entrambi i soggetti sono stati segnalati alla Prefettura di Avellino quali assuntori di stupefacenti.

adsense – Responsive – Post Articolo