Morto il bimbo di due anni caduto dal carro di Carnevale

adsense – Responsive Pre Articolo

E’ morto il bambino di due anni e mezzo caduto ieri pomeriggio dal carro allegorico durante la sfilata di Carnevale dei bambini organizzata a Bologna nella centralissima via Indipendenza, in occasione del Martedì grasso. Il piccolo, Gianlorenzo Manchisi, è morto questo pomeriggio all’ospedale Maggiore del capoluogo emiliano-romagnolo dove era ricoverato da ieri in gravissime condizioni. Ne dà conferma l’Ausl di Bologna, mentre la famiglia chiede che sia rispettato questo momento di dolore.

Il piccolo era sul carro a tema ‘Masterchef’, con a bordo decine di bambini di tutte le età. Stava ballando insieme alla mamma, quando a un tratto è scivolato e, forse nel tentativo di sedersi, ha perso l’equilibrio. Il bimbo è caduto all’indietro, sull’asfalto. Le sue condizioni sono apparse da subito gravissime.

Rio de Janeiro, la festa di Carnevale si trasforma in protesta

Aperto fascicolo. La Procura di Bologna, dopo l’informativa inviata dai Carabinieri, ha aperto un fascicolo «per lesioni colpose», «a carico di ignoti». Nessuna persona, dunque, è iscritta nel registro degli indagati. Ieri i carabinieri hanno sequestrato il carro. «Attendiamo verifiche sull’accaduto» ha commentato il procuratore capo, Giuseppe Amato, a margine di una conferenza stampa su un’operazione anti-droga.

A Fano due bambini ustionati. Due bambini sono rimasti lievemente ustionati a Fano da una lingua di fuoco durante un’esibizione di giocolieri prima del Rogo del Pupo, l’evento che tradizionalmente segna la chiusura del Carnevale fanese, uno dei più antichi d’Europa. La fiammella sarebbe sfuggita durante le evoluzioni degli artisti, raggiungendo un bambini vicini al recinto che separa gli spettatori dallo spazio destinato allo spettacolo. I bambini sono stati medicati sul posto dal personale di un’ambulanza presenza. Non è stato necessario portarli all’ospedale.

adsense – Responsive – Post Articolo