Mugnano del Cardinale: “Medico somministratore di vaccini pretestuoso e zelante”

adsense – Responsive Pre Articolo

(RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO). Al gentile lettore propongo questo articolo, narrando i fatti realmente accaduti nel centro vaccinale di Mugnano del Cardinale alle ore 20 circa del giorno 08 Aprile.
“Il Sig. S.D. si reca al centro vaccinale, costituito presso il piano di Zona a Mugnano del Cardinale,  in anticipo rispetto alla vaccinazione, che doveva effettuarsi alle ore 19,15. Dopo una lunga attesa negli spazi esterni viene introdotto negli ambienti e viene ricevuto dal medico di turno, il quale in modo poco accogliente si rivolge al ventisettenne “convivente di persona gravemente disabile” e lo apostrofa con atteggiamenti e frasi piene di presunzione e di zelo:” perché sei qua? E tu hai bisogno del vaccino? Con quale coscienza?”. Il Sig. S.D. intimorito dalle affermazioni, riferisce che è pronto ad andar via pur dichiarando il “suo diritto” alla vaccinazione con un padre non vedente. Il medico tergiversa ancora e poi, quasi a forma di cortesia, somministra il vaccino Pfizer alle ore 20,15.”
Se queste forme di scarsa professionalità sono alla base della Sanità pubblica, allora è il caso di rivedere qualcosa. Dove è finito il giuramento di Ippocrate? Dove è finito il senso del servizio alla cittadinanza? questi personaggi garantiscono il diritto costituzionale alla difesa della salute pubblica?
 Vincenzo Serpico 

adsense – Responsive – Post Articolo