Muore il vigile anti-roghi Liguori. L’unico vigile del settore ambiente della polizia municipale di Acerra era affetto da due tumori

adsense – Responsive Pre Articolo

(Repubblica) Michele Liguori E’ morto all’alba di domenica Michele Liguori, 59 anni, il vigile urbano di Acerra divenuto uno dei simboli della lotta contro lo sversamento di rifiuti che avvelenano la Terra dei fuochi. Liguori, che era l’unico vigile del settore ambiente della Polizia municipale di Acerra, era affetto da due tumori che gli erano stati diagnosticati nello scorso maggio.
Appresa la notizia della scomparsa di Michele Liguori, il Presidente dela Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato ai familiari il seguente messaggio: “Partecipo al cordoglio per la scomparsa di un servitore delle istituzioni che si è adoperato nell’affrontare la situazione devastante determinata nella Terra dei fuochi'”.
Il sottosegretario alla presidenza del consiglio Filippo Patroni Griffi ha chiamato la moglie e il figlio di Michele Liguori, il vigile di Acerra  morto oggi e simbolo della lotta contro lo sversamento di rifiuti chimici nelle terre dei fuochi. Patroni Griffi, si apprende, ha fatto le condoglianze ai familiari del vigile ribadendo che le battaglie di Michele non andranno disperse perchè il governo andrà avanti per risolvere questa delicata situazione.
“In questo momento l’unica cosa utile che possiamo fare per Michele è portare rispetto alla sua famiglia, che ha subito questo grave lutto. Per le considerazioni ci sarà tempo”. Lo afferma il sindaco di Acerra (Napoli), Raffaele Lettieri, commentando la morte di Michele Liguori.
In questi anni aveva scoperto diverse discariche a cielo aperto. “Ho parlato con lui la scorsa settimana – ha aggiunto commosso Lettieri – era in auto nei pressi del comune. Mi gli sono avvicinato e gli ho chiesto come stava. Ma lui, con la forza che l’ha sempre contraddistinto, mi ha raccomandato di chiamarlo se ci fosse stato bisogno di lui. La voglia di lavorare non l’aveva abbandonato”.
“In questo momento di grave perdita per la famiglia – ha aggiunto – il comune, il comando vigili urbani, l’unica cosa che possono fare è stare vicino ai familiari, alla moglie, e portare loro il rispetto che meritano”. I funerali del vigile, che aveva 59 anni, saranno celebrati domani alle 10.30, nella chiesa di Sant’Alfonso ad Acerra.
Anche il vice capodelegazione del Pd al Parlamento europeo, Andrea Cozzolino, esprime le condoglianze ai familiari. “La vita e l’impegno di Michele Liguori – afferma Cozzolino – siano da esempio per tutti, in primo luogo per le giovani generazioni, nella lotta contro le ecomafie e la distruzione dell’ambiente in Campania e in tutto il Mezzogiorno”.
“La morte di Michele Liguori, divenuto simbolo della Terra dei Fuochi, ci addolora profondamente”. Lo afferma il presidente del Consiglio regionale della Campania Paolo Romano che esprime le condoglianze dell’assemblea legislativa regionale ai familiari del vigile urbano di Acerra. “Nel ricordo del suo amore per la nostra terra e delle sue battaglie contro i mali che la affliggono e per la legalita’, il nostro impegno e  la nostra iniziativa politica per questo territorio sarà ancora più’ forte, per la legalità e per le bonifiche”.

adsense – Responsive – Post Articolo