NAPOLI E PROVINCIA: Servizi antidroga dei Carabinieri. In 2 giorni 7 arresti e 6 denunce. Centinaia di dosi sequestrate

adsense – Responsive Pre Articolo

È incalzante l’attività di contrasto agli stupefacenti dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. Negli ultimi 2 giorni, nell’ambito di servizi di controllo del territorio quotidianamente disposti, i militari hanno eseguito numerosi arresti e sequestri.

I carabinieri della stazione di Palma Campania, insieme a quelli della stazione di Castello di Cisterna hanno arrestato 3 persone per detenzione di droga fini di spaccio.

Maria Di Maio (cl 71), Marco Spadoni (cl. 71) e Kevin Debrante (cl.2001) detenevano nella loro abitazione di Castello di Cisterna 145 dosi di cocaina, 94,6 grammi di crack suddivisi in 263 dosi, 401 grammi di hashish in 4 panetti e 20 bustine di marijuana per complessivi 105 grammi. In casa anche 5 bilancini, materiale vario per il confezionamento e un giubbotto antiproiettile.

Ancora a Castello di Cisterna, questa volta in Via Leopardi, nel complesso di edilizia popolare “ex lege 219”, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato Mariarosaria Rinaldi, 24enne di Marigliano già nota alle ffoo. Durante una perquisizione personale è stata trovata in possesso di 6 dosi di cocaina, 6 di marijuana e 35 di crack. Sottoposta ai domiciliari è ora in attesa di giudizio. Dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.

I carabinieri della Stazione di Sant’Antonio Abate hanno denunciato per lo stesso reato 2 persone, una 23enne ed un 45enne, fermati mentre erano a bordo di un’auto. Nelle loro disponibilità una busta di cellophane contenente 60 grammi di marijuana.

A Casalnuovo di Napoli i Carabinieri della locale tenenza hanno sequestrato a carico di ignoti, 38,43 grammi di hashish e 150 di marijuana. Erano occultati all’interno di ambienti comuni del complesso di edilizia popolare “Parco Macello”.

In via Licola Mare, a Giugliano in Campania, i Carabinieri della stazione di Varcaturo hanno arrestato Luigi Procolo, 58enne del posto già noto alle ffoo, trovato in possesso di 1 dose di cocaina del peso di 18 grammi, 5 dosi di marijuana e materiale vario per il confezionamento. Procolo, ora in carcere, dovrà rispondere di detenzione di droga a fini di spaccio.

Un cittadino extracomunitario 26enne è stato controllato in via Roma a San Giuseppe Vesuviano e trovato in possesso di alcune stecchette di hashish. Erano nascoste in un pacchetto di sigarette. Per lui è scattata la denuncia per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

A Casoria, durante una perquisizione domiciliare, i militari della locale stazione hanno rinvenuto una modica quantità di droga. Prima di entrare nell’abitazione, però, gli occupanti hanno trattenuto con forza la porta dell’abitazione per evitare che i carabinieri entrassero. Uno di questi ha insultato e minacciato gli operanti mentre il capo famiglia richiamava altri residenti delle abitazioni confinanti affinché si ribellassero al controllo. Una donna ha poi lamentato forti dolori al petto, rinunciando poi al soccorso dell’ambulanza allertata dai Carabinieri. I 3 sono stati denunciati per resistenza a pu.

In un palazzo del quartiere Montesanto di Napoli i Carabinieri della Compagnia Centro hanno rinvenuto 4 gr di hashish 3 di marijuana occultati nell’intercapedine di un muro.

E ancora i carabinieri del nucleo operativo del Vomero hanno arrestato Salvatore Di Luccio, 54enne napoletano già noto alle ffoo. Durante una perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto e sequestrato 24 involucri contenenti complessivamente 60 grammi di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi e oltre 3mila euro in contante, ritenuto provento illecito. In attesa dell’udienza di convalida, è stato ristretto agli arresti presso il suo domicilio.

I carabinieri della stazione di Forio d’Ischia, invece, hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Tommaso Lo Piccolo, 41enne di Lacco Ameno già noto alle ffoo.
Durante una perquisizione è stato trovato in possesso di una dose di hashish di 0.5 grammi, di una somma contante di oltre 40mila euro e un bilancino di precisione. Da accertamenti clinici svolti in ospedale e grazie alla collaborazione del personale medico i carabinieri hanno scoperto che il 41enne avesse ingerito 2 ovuli – poi espulsi – contenenti 10 grammi circa di eroina e 9 di cocaina. Lo Piccolo è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

Sala Stampa – Comando Provinciale Carabinieri di Napoli

adsense – Responsive – Post Articolo