Napoli, studentessa picchiata da una baby gang di 20 ragazzi: “in strada nessuno mi ha aiutata”

adsense – Responsive Pre Articolo

Una brutta vicenda quella che è accaduta ad una studentessa dell’Università “L’Orientale” di Napoli, raccontata tutta d’un fiato in un post di denuncia su Facebook. La giovane ha raccontato di essere stata picchiata da ragazzini di 13 e 14 anni dopo aver terminato di seguire le lezioni intorno alle 17.30.

“Sono uscita dalla facoltà, su via Marina, quando ho incontrato un gruppo di una ventina di ragazzini, di circa 13-14 anni, che hanno iniziato a picchiarmi senza motivo con calci, pugni, trascinandomi per terra con la borsa. Nessuno è corso in mio aiuto – ha sottolineato la giovane – Sono riuscita a fermarmi al bar che si trova sulla sinistra del Palazzo del Mediterraneo e qui il gestore mi ha raccontato come non si tratti del primo episodio, ma che capitano molto spesso tali aggressioni”.

Una vicenda che spaventa e che invita ad aprire gli occhi alle tantissime studentesse che terminano le proprie lezioni quando il sole è già sceso. Il pericolo si nasconde dietro l’angolo, possibile che le Istituzioni non intervengano?

 

Napoli, studentessa picchiata da una baby gang di 20 ragazzi: in strada nessuno mi ha aiutata

 

adsense – Responsive – Post Articolo