Nasce l’associazione “Un libro per Annalisa Durante”.

adsense – Responsive Pre Articolo

Associazione Studenti Napoletani Contro la Camorra ha lanciato nelle ultime settimane l’iniziativa “Un libro per Annalisa”, dedicata alla giovane vittima innocente della camorra Annalisa Durante. Dietro l’hashtag #UnLibroPerAnnalisa si cela infatti la raccolta di volumi da donare alla Biblioteca “Annalisa Durante” a Forcella gestita dal padre della bimba: l’appuntamento è il 19 febbraio, alle 11.30, davanti all’ingresso del Duomo di Napoli. Basterà portare un libro.

La biblioteca Durante è un presidio di legalità nel quartiere: mette a disposizione i suoi libri gratuitamente, aiutando a crescere i ragazzini del posto nella cultura e nella legalità. “Quando Annalisa Durante venne uccisa – spiega il presidente dell’Ass. Studenti Simone Scarpati – i genitori autorizzarono l’espianto degli organi. Oggi la famiglia di Annalisa continua a donare speranza e vita attraverso l’associazione e la Biblioteca Annalisa Durante”.

“Mi piace pensare che quei libri che porteremo lì il 19 febbraio, giorno del compleanno della giovane Annalisa Durante – dice Giulia Tesauro, studentessa ideatrice dell’iniziativa – non siano solo pagine, e neanche soltanto un regalo di compleanno simbolico o un modo per onorare la memoria di una ragazza uccisa. Mi piace pensare che quei libri siano una sorta di restituzione, un ricambiare quel dono che i genitori di Annalisa hanno fatto e stanno facendo alla città di Napoli e a chi non smette di sperare”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo