NOLA. Carabinieri nel fango per soccorrere marito e moglie. Ecco chi sono

adsense – Responsive Pre Articolo

E’ stato il primo cittadino di Avella, Domenico Biancardi, a riconoscere e a rendere noto i nomi dei due militari che ieri a Nola, durante il violento acquazzone del pomeriggio, si sono lanciati nelle acque torbide e fangose che avevano allagato il sottoponte di via Polveriera, per tirare fuori  dall’utilitaria, una Fiat Punto di colore grigio, marito e moglie rimasti intrappolati con l’acqua nell’abitacolo.

NOLA. Carabinieri nel fango per soccorrere marito e moglie. Ecco chi sonoDurante il consiglio comunale odierno ha infatti pubblicamente fatto i propri apprezzamenti all’Arma dei Carabinieri della Sezione Radiomobile di Nola, e in particolare al Brigadiere Michele Conte e all’Appuntato Mario Landi. Peraltro già qualche anno fa aveva consegnato ai militari avellani l’encomio per essere stati nominati cavalieri al merito della Repubblica Italiana per precedenti azioni di merito. I Militi ieri durante il loro servizio immediatamente si avvedevano che le cose si erano messe male per una coppia di coniugi di mezza età, che a bordo di una Punto  erano rimasti intrappolati nell’abitacolo semisommerso dall’acqua. “E’ un onore vedere due compaesani che indossano la divisa lanciarsi nelle acque torbide per portare aiuto a chi è in difficoltà, sono gesti questi che vanno resi pubblici perché siano da esempio alle generazioni a seguire”. In aula alle parole del sindaco nonché presidente della provincia di Avellino, Domenico Biancardi, si è levato un lungo applauso. (Foto militari da Facebook)

adsense – Responsive – Post Articolo