Nola: consigli e opportunità per i giovani alla ricerca del primo impiego.

adsense – Responsive Pre Articolo

Si è tenuto ieri, 15 maggio, presso la suggestiva location del Convento di Santo Spirito di Nola (ex Carceri), l’incontro-dibattito “Il futuro dei mestieri, i mestieri del futuro”, evento voluto e organizzato da un gruppo di persone che agiscono la propria esperienza lavorativa confrontandosi quotidianamente con le attuali problematiche del mondo del lavoro. Destinatari d’elezione i giovani alla ricerca del primo impiego, ma  anche coloro che, in tempi di crisi, si  accingono ad affrontare una riconversione per rientrare nel mondo dell’occupazione. L’iniziativa, realizzata grazie al sostegno del Consorzio Focom, in collaborazione con associazioni locali, e con il Patrocinio Morale del Comune di Nola e dell’AIDP – Associazione Italiana per la Direzione del Personale, ha visto confrontarsi un parterre di relatori esperti in vari settori, dal no-profit, alla formazione e alla somministrazione di impiego. Molteplici e diversi i temi affrontati con l’obiettivo di far luce sui recenti cambiamenti del mercato del lavoro e di fornire strumenti e conoscenze adeguati ad affrontarli. Ad aprire l’incontro è stato Geremia Biancardi, Sindaco del Comune di Nola, che ha espresso il suo pieno appoggio e il proprio plauso all’evento, seguito dall’introduzione di Monica Mercadante, attiva come volontaria presso il Centro di Solidarietà G. Merliano, che ha condiviso con il pubblico in sala la propria esperienza di conoscenza dei bisogni dei giovani del territorio, raccolti grazie ad una modalità di servizio nel sociale che la vede impegnata in un’attenta opera di ascolto, propedeutica ad un efficace tutoring. Fortemente coinvolgente l’intervento di Antimo Caputo, Imprenditore e Vice Presidente dei Giovani Imprenditori, che ha illustrato la propria esperienza di successo nella riscoperta e valorizzazione di un mestiere artigianale quale la produzione di farina; capacità di innovazione e un know-how di competenze all’avanguardia hanno reso l’Antico Molino Caputo un’azienda leader in ambito mondiale nel settore della trasformazione di prodotti alimentari. Umberto Capolongo, Responsabile Centro per l’Impiego di Nola, ha chiarito il nuovo ruolo dei Centri per l’Impiego, che interagiscono attivamente con gli iscritti nelle liste,  e ha fornito interessanti spunti di riflessione sulla Garanzia Giovani, la nuova iniziativa dell’UE a favore dell’occupazione giovanile. Alberto Di Donato, Direttore Generale Consaer, ha relazionato sulle prospettive del comparto aerospaziale, sottolineando come oggi siano richieste figure professionali sempre più qualificate e invitando gli studenti di ingegneria, numerosi negli atenei campani, a dotarsi di conoscenze e competenze spendibili nel settore, anche attraverso l’interazione Università/Imprese; Eugenio Gervasio, Direttore Generale Sviluppo Campania, ha trattato di B.I.C., Start Up e opportunità offerte dai nuovi bandi (microcredito, prestito d’onore), sottolineando il dato positivo della capacità di restituzione del territorio campano, attualmente pari al 97%, mentre Michele Tremigliozzi, Direttore Filiale Adecco di Napoli, ha illustrato le nuove possibilità di impiego offerte dal panorama italiano, puntando l’attenzione su alcuni comparti come l’agroalimentare, la moda, le energie rinnovabili e l’ingegneria aerospaziale. Ilaria Pocobelli, Sales Account Manager Ali, ha relazionato sulla composizione attuale della domanda di profili professionali proveniente dal mercato del lavoro, richiamando l’attenzione sulla necessità di conoscere correttamente le lingue straniere, in primis l’inglese, fondamentali per la richiesta di personale esperto nelle vendite e nell’export, ma anche per trasformare uno stage all’estero in un’opportunità d’impiego permanente. Francesco Spera, Portavoce Forum Terzo Settore Area Nolana, nel suo intervento ha trattato di varie esperienze di intrapresa sociale, riportando il discorso sui temi oggetto dell’intervento iniziale di Monica Mercadante. Luigi Inversi, Partner Studio Staff, ha fornito ai presenti utili consigli su come affrontare il colloquio di lavoro, a partire dalla corretta compilazione del curriculum. Massimo Telese, Project Manager Consorzio Focom, ha posto l’accento sul ruolo della formazione nella ricerca del primo impiego: conoscenze, capacità e competenze efficaci suppliscono infatti alla mancanza d’esperienza. Fra le proposte Focom, la formazione per O.S.S., figura professionale oggi sempre più richiesta. A concludere l’incontro-dibattito, moderato da Carmela Maietta, redattrice de Il Mattino, che ha raccolto gli input dei relatori discutendoli ed offrendo interessanti spunti di approfondimento, far cui quello del rapporto scuola/mondo del lavoro e quello dell’incidenza femminile nell’impiego, l’intervento di Arcangelo Annunziata, AIDP – Direttore del Personale Atitech. Annunziata, che si confronta quotidianamente con le più diverse istanze, ha rimarcato che anche in tempi difficili come quelli attuali, il lavoro non è un’utopia: occorre sfatare alcuni luoghi comuni ed abbandonare le sovrastrutture culturali che spesso accompagnano la formazione scolastica, adeguando le competenze alle reali richieste del mercato. “Il futuro dei mestieri, i mestieri del futuro” si è rivelato dunque un’ occasione di informazione concreta, un incontro ricco di spunti e di contenuti interessanti per tanti giovani che spesso si trovano ad essere disorientati nell’approccio al mondo del lavoro. Agli organizzatori una richiesta: si può auspicare che esso diventi un appuntamento fisso?  

adsense – Responsive – Post Articolo