NOLA. Dalla gioia del suo ritrovamento all’angoscia. Claudia 32 anni lotta per sopravvivere. “Vi chiediamo una preghiera”

adsense – Responsive Pre Articolo

La scomparsa da Piazzolla di Nola di Claudia Gherardelli e il suo ritrovamento a Reggio Calabria, della giovane 32enne fotografa, aveva fatto tirare un sospiro di sollievo non solo al marito e ai familiari ma anche a tutto il popolo della rete che aveva condiviso quel messaggio di aiuto in migliaia.  Ritrovata dalle forze dell’ordine in Calabria sembrava che tutto fosse finito nel migliore dei modi ma purtroppo non è stato cosi. La donna lotta attualmente in un letto d’ospedale in coma farmaceutico al punto che il fratello dopo la gioia del suo ritrovamento, dopo poche ore, si è ripiombati nell’angoscia per le sue critiche condizioni di salute. “Chiedo a tutte le persone che ci sono state vicine di pregare per la mia sorellina che si possa svegliare…. Claudia deve vivere“, così scrive Ciro.  Molto legato alla sorella anche l’altro fratello Pietro: “Per favore pregate per la mia sorellina Claudia abbiamo bisogno di preghiere da tutti quelli che credono e fiducia nel nostro signore Gesù, sosteniamo tutti insieme con una preghiera al cielo, mia sorella e in sala di rianimazione in coma farmacologico con diverse fratture. Sta lottando fra la vita e la morte. Vi prego solo di donare insieme una preghiera in silenzio”.   

Ancora una volta si spera che tutto possa finire nel migliore dei modi e si possa aiutare poi una donna che non ha mai accettato la perdita del suo bambino.

adsense – Responsive – Post Articolo