NOLA. I gigli arrivano in salotto, esordio baciato dalla fortuna per il nuovo format televisivo.

adsense – Responsive Pre Articolo

I gigli arrivano in salotto. Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria, legata alla pandemia di CoronaVirus, ha fermato la festa eterna, nasce un nuovo format televisivo che punta a rendere meno amaro questo giugno nolano senza gigli. Un inizio “fortunato”, anche grazie ai numeri del “Gigliotto“, la mini rubrica legata ai numeri del lotto di Santolo Guadagno. Proprio i numeri indicati nella prima puntata, quelli legati alla “festa mancata”, si sono puntualmente presentati nell’estrazione di ieri, regalando un ambo sulla ruota di Venezia, con i numeri 15 “la paranza” e 51 “la festa mancata”.

Storie, aneddoti, notizie e una carrellata di canzoni storiche che hanno fatto da cornice alla prima puntata, andata in onda venerdi 5 giugno, sull’emittente “SeiTv” (canale 819 del digitale terrestre) e in streaming sulle pagine facebook del portale tematico GiugnoNolano.com e della nota testata giornalistica locale NonSoloNola.it.

Alla conduzione due presenze consolidate nell’ambiente: il giornalista e addetto stampa della Fondazione Festa dei Gigli, Antonio D’Ascoli e il dinamico showman Angelo Martino. Ad accompagnare l’affiatato duo di presentatori, la coinvolgente musica dei Maestri Pino Cesarano, al sax, e Felice “Big” Caccavale al piano. Ospite d’onore del salotto, nella prima puntata, è stato Raffaele Caccavale, che ha magistralmente riproposto alcuni brani storici della festa, tra cui “O’ cullatore”, “fata de suonne” e “senza sti vase”. Tanti anche gli interventi delle figure istituzionali, che compongono l’universo gigliante, tra cui il presidente della Compagnia di San Paolino, nonchè rappresentante della comunità nolana, Luca De Risi, che ha illustrato come è cambiato l’aspetto strettamente religioso della festa, ai tempi del Covid. Tra gli intervistati, anche il presidente della Fondazione Festa dei Gigli, Nicola Argenziano, che ha illustrato il web contest legato al manifesto 2020, realizzato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, ed in corso sulla pagina social dell’ente. Intervento in diretta telefonica anche per la responsabile della rete delle Grandi Macchine a Spalla, Patrizia Nardi che ha riportato lo stato d’animo delle comunità della rete, orfane quest’anno dei tradizionali festeggiamenti, patrimonio UNESCO. Regia affidata ad Alberto De Sena e Gaetano Martino, con il supporto tecnico di Silvio Martino e la produzione di Carlo Campolongo per SeiTV.

Una primo appuntamento che ha trovato l’ampio consenso del pubblico, sottolineato dai tanti commenti arrivati in studio attraverso la diretta streaming. L’appuntamento è ora con la seconda puntata, che andrà in onda venerdì 12 giugno, a partire dalle ore 21, con la consueta diretta di “SeiTV”, canale 819 del digitale e lo streaming sulle pagine GiugnoNolano.com e NonSoloNola.it. Ospite canoro della serata, sarà ancora una volta un big della musica gigliante, Tino Simonetti.

NOLA. I gigli arrivano in salotto, esordio baciato dalla fortuna per il nuovo format televisivo. NOLA. I gigli arrivano in salotto, esordio baciato dalla fortuna per il nuovo format televisivo.

adsense – Responsive – Post Articolo