NOLA. Il sindaco Minieri contro la chiusura del Pronto Soccorso dell’ospedale nolano

adsense – Responsive Pre Articolo

La fascia tricolore nolana si dichiara pronta a combattere con tutte le forze contro la decisione dei vertici della Regione Campania di chiudere il Pronto Soccorso dell’ospedale nolano per destinarlo alla cura del Covid. Ecco cosa ha dichiarato in un appello alla cittadinaza: “Cari Amici, come ben sapete in questi giorni più di una volta il Pronto Soccorso dell’ospedale di Nola, il “Santa Maria della Pietà” è stato temporaneamente chiuso a causa di casi Covid. Purtroppo, vista la curva epidemiologica in forte aumento su tutto il territorio regionale, è vera la notizia che vorrebbero trasformare il nostro presidio ospedaliero in “Covid Hospital”.  Questo significherebbe la fine per l’intera area con la paralisi di tutti i reparti che, di fatto, subirebbero uno stop pericolosissimo per l’utenza che, voglio ricordare, è vastissima (circa 500.000 abitanti). IO NON CI STO. Mi opporrò, come vi assicuro sto già facendo, ad ogni tentativo. Anzi, già nelle prossime ore istituirò un tavolo con tutti i sindaci dell’area e ne approfitto per rivolgere un accorato appello a tutti i consiglieri regionali neo eletti di questo territorio affinché prendano decisioni ad horas di tutela e protezione. Sono pronto a qualsiasi azione di protesta, se necessario, il “Santa Maria della Pietà” non si tocca”.

adsense – Responsive – Post Articolo