NOLA. La Città piange Maria e si stringe intorno al papà Mimmo e mamma Lucia

adsense – Responsive Pre Articolo

Una vita spezzata per un tragico incidente stradale, non si da pace la cittadina nolana per l’assurda morte di Maria Notaro, 23 anni abitante in via De Sena. Genitori e fratello distrutti da un  dolore immenso, che non ti da pace e che ti segna per sempre. Una  figlia che per papà Domenico,  conosciutissimo e valido medico condotto, era una principessa, altrettanto per mamma Lucia, impiegata all’Ufficio del Lavoro della città dei Gigli. Un tamponamento violentissimo, che ha visto coinvolti diversi  autoveicoli alle prime ore dell’alba, nel tratto dell’A1 Milano-Napoli compreso tra Acerra ed Afragola al bivio con l’A16 in direzione Napoli, se le portata via per sempre. Maria, studentessa modello prossima alla laurea in Lingue e amante della danza, coltivava i suoi sogni, così come fanno tutte le ragazze alla sua età con tanti progetti nel cassetto. Ma il destino crudele ha voluto questa mattina stravolgere tutto, lasciando un vuoto incolmabile nelle persone che l’hanno conosciuta e voluta bene e un dolore nei familiari che purtroppo non si rimarginerà mai.  La città si stringe in queste ore intorno alla famiglia Notaro, via De Sena è diventata un via vai di persone che non darsi pace per una vita spezzata nel pieno della sua giovinezza.

adsense – Responsive – Post Articolo