Nola. La fondazione chiede fondi per il giugno nolano. Il no di “Più Nola.”

adsense – Responsive Pre Articolo

La fondazione Festa dei gigli di Nola, ha inviato al protocollo dell’ente Bruniano un preventivo di spese di 46.000€ più iva per finanziare attività e iniziative in vista del giugno Nolano.
Pare però che due dei cinque membri che compongono il consiglio della fondazione, abbiano dichiarato che non si è tenuta alcuna riunione, né si è mai parlato di avanzare una richiesta di fondi al comune. Lo statuto della stessa, poi, per deliberare una iniziativa, ha bisogno del voto favorevole di almeno quattro componenti del consiglio, cosa che non poteva accadere, stando a quanto riferiscono i due membri che non hanno preso parte ad alcuna votazione sul merito.
Il gruppo consiliare “Più Nola” ha protocollato nella giornata di ieri, una lettera firmata dai consiglieri Vincenzo Iovino e Francesca Cutolo indirizzata al presidente della fondazione e ai suoi consiglieri, al Sindaco, al segretario comunale e al dirigente finanziario, nella quale fanno presente le ragioni per cui tale richiesta non dovrebbe e non potrebbe essere accolta.
“Le criticità del peNola. La fondazione chiede fondi per il giugno nolano. Il no di “Più Nola.” riodo storico di pandemia e la situazione di dissesto in cui versano le casse dell’ente, non possono permettere di elargire somme che non riguardino le priorità del difficile periodo che i cittadini stanno vivendo. Esistono metodi alternativi quali le sponsorizzazioni private da cui poter reperire dei fondi per portare avanti iniziative che non rappresentano una priorità economia per un ente in dissesto che cerca, con sforzo, di portare avanti con le poche risorse a disposizione, un programma politico oltre ad attuare per quanto possibile una politica di sostegno alle famiglie in questo difficile momento storico.” Il gruppo consiliare “Più Nola.”

Felice Sorrentino

Nola. La fondazione chiede fondi per il giugno nolano. Il no di “Più Nola.”

adsense – Responsive – Post Articolo