NOLA. L’opposizione contro il sindaco Minieri: “Il Liceo Carducci non è stato sanificato. È un fatto di una gravità assoluta”

adsense – Responsive Pre Articolo

Il gruppo di opposizione in seno al consiglio comunale di Nola attacca il primo cittadino Gaetano Minieri. L’accusa rivolta sarebbe la mancata sanificazione del liceo classico Carducci. Ecco cosa si legge nel comunicato diramato dal gruppo.

Nonostante la sospensione di tutte le attività didattiche disposta dal Presidente della Regione Campania, proprio per consentire la sanificazione delle scuole, necessaria per contenere il contagio dell’epidemia, Il LICEO CLASSICO “G.Carducci” di #Nola non è stato sanificato.

“Il sindaco è autorità sanitaria locale”.  In questa veste, ai sensi dell’art. 50 comma 5 del d.lgs 267/2000 non è intervenuto, nonostante ne fosse obbligato, per disporre di imperio la disinfestazione. Ciò significa che le scuole locali sono state riaperte senza che lo Stesso, nella sua qualità, si sia sincerato dell’effettivo adempimento da parte dei singoli istituti.

Noi che abbiamo a cuore la salute dei cittadini, consapevoli del nostro ruolo istituzionale, chiediamo al Sindaco di disporre l’immediata #chiusura del liceo a tutela della salute dei tanti ragazzi e non solo che lo frequentano. È un fatto di una gravità assoluta che rende completamente inaffidabile l’autorità comunale, che non riesce neanche a tutelare l’intera platea scolastica nolana.  E pensare che ieri ti sei spacciato per eroe, carpendo la buona fede dei cittadini, facendo credere che hai predisposto “l’ospedale da campo” fuori al pronto soccorso, tra l’altro obbligatorio in tutta Italia, non sicuramente per merito tuo, in quanto di competenza della Regione e soprattutto già predisposto dal Direttore Sanitario dell’Ospedale di Nola! (cosa voluta dalla stessa Dott.ssa Schiavone, tra l’altro comunicataci nella commissione “Controllo e Garanzia” tenutasi giovedì 27 u.s.).

 

adsense – Responsive – Post Articolo