NOLA. L’opposizione sceglie il mare e diserta il consiglio comunale

adsense – Responsive Pre Articolo

Stamattina alle 11 si è tenuto il consiglio comunale nella città Bruniana. Un consiglio fortemente voluto in questa data dal presidente del consiglio e caldeggiata dai membri dell’opposizione che, a differenza della maggioranza che aveva proposto i giorni tra il 9 e il 15 ne chiedevano lo spostamento a dopo il 15 per poter godere delle ferie programmate ma, nonostante la data scelta superasse il ferragosto come da loro richiesto, nessun consigliere di minoranza si è presentato.

Una data particolare, quella scelta dal presidente del consiglio che ha dovuto difendere l’imparzialità della propria scelta. Oggi infatti, il primo cittadino Gaetano Minieri compie 60 anni.
All’ordine del giorno, tra le altre cose c’erano anche la determinazione delle tariffe per l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI) e l’approvazione del piano economico e finanziario del servizio di gestione dei rifiuti. Punti per cui la maggioranza avrebbe preferito anticipare di due settimane la loro approvazione.

Felice Sorrentino

NOLA. L’opposizione sceglie il mare e diserta il consiglio comunale NOLA. L’opposizione sceglie il mare e diserta il consiglio comunale NOLA. L’opposizione sceglie il mare e diserta il consiglio comunale NOLA. L’opposizione sceglie il mare e diserta il consiglio comunale

adsense – Responsive – Post Articolo