NOLA. Lui ha 39 anni e due figli: dopo un amplesso con la moglie sta male. I medici: «E’ ancora vergine»

adsense – Responsive Pre Articolo

Una notte di passione che si trasforma in incubo quando due coniugi, lui 39enne e lei 40 anni, sposati da dieci anni e con due figli passano dall’estasi al panico.
Dopo un amplesso particolarmente focoso, lui ha iniziato a sanguinare nelle parti intime. Spaventatissimi, marito e moglie di Sant’Anastasia, hanno deciso, nonostante l’imbarazzo, di chiamare un’ambulanza, giunta dopo pochi minuti dall’ospedale di Nola. Intervenuti i paramedici del 118, lo hanno visitato poi gli hanno redatto un referto medico che ha fatto strabuzzare gli occhi al marito: a causare l’emorragia sarebbe stata la rottura del cosiddetto “filetto della verginità”, ossia il frenulo. «E’ incredibile scoprire di essere ancora vergine dopo due figli e un matrimonio decennale – ha commentato la notizia il focoso consorte – in cui non abbiamo mai risparmiato la passione».

adsense – Responsive – Post Articolo