Nola, PD: “non si sa sfruttare il nostro patrimonio artistico e culturale. E’ una vergogna”

adsense – Responsive Pre Articolo

Nola, PD: non si sa sfruttare il nostro patrimonio artistico e culturale. E una vergognaIl Partito Democratico di Nola accusa l’Amministrazione comunale, capeggiata dal Sindaco Geremia Biancardi, di perdere importanti risorse per lo sviluppo della città. E’ fresca la notizia che il progetto presentato dal Comune di Nola per accedere ai fondi regionali FERS 2007/2013, per la valorizzazione, la conservazione, la gestione e la fruizione del patrimonio artistico, architettonico e paesaggistico, pur giudicato ammissibile al finanziamento, ha conquistato solo il 22° posto nella graduatoria di valutazione. “Ancora una volta dunque, la Città di Nola, da tutti riconosciuta come capoluogo dell’area, città ricca di storia e cultura, patria della Festa dei Gigli, del Villaggio Preistorico, dell’ Anfiteatro Romano, del ricco e unico Museo Archeologico, e di innumerevoli altre ricchezze scarsamente valorizzate e conosciute, non potrà usufruire di un solo euro per difendere, manutenere, migliorare e pubblicizzare il suo enorme patrimonio artistico e culturale, opportunità insostituibile di crescita sociale, civile ed economica”. -Dichiarano dal Partito. Questo risultato rende praticamente impossibile che al Comune di Nola possano essere assegnati parte dei fondi compresi tra gli oltre trenta milioni di euro stanziati con Decreto Dirigenziale n. 77 del 23.10.2013 dell’A.G.C. 13 Turismo e Beni culturali della Regione Campania.

adsense – Responsive – Post Articolo