NOLA. Presentazione dell’attività dell’associazione Unitre – Universita delle Tre Età.

adsense – Responsive Pre Articolo

L’associazione UNITRE di Nola è lieta di presentare alla città e alle comunità del comprensorio nolano il manifesto dei corsi formativi, dei seminari, delle attività di ricreazione e dell’agenda degli itinerari naturalistici che saranno implementati nell’A.A. 2020-2021. Un insieme articolato di proposte culturali finalizzate all’acquisizione di conoscenze, di competenze, di registri linguistici, di codici di rappresentazione della realtà fisica e sociale per scoprire la natura, la storia e l’arte in compagnia, coniugando cammino con benessere mentale e conoscenza degli ecosistemi e degli habitat naturali.
L’ottica è quella dare l’abbrivio a forme concrete di educazione permanente, ricorrente e rinnovata, centrata su temi e necessità legati alla comunità umana e tra i più innovativi del momento: dall’innovazione tecnologica a quella umanistica e sociale, dalle tendenze globali con cui l’uomo deve fare i conti come il cambiamento climatico.
Il mondo di oggi è attraversato da grandi e rapidi cambiamenti che stanno modificando la tecnologia, il rapporto uomo-natura, i modi di produrre e l’ambiente. Questi processi incidono negativamente sui modi di sentire, generando in tutti, ma soprattutto nelle persone anziane, chiusure, disagi esistenziali, diffidenza e sfiducia verso il diverso, incredulità diffusa, credenze in contrasto con le scoperte validate dalla ricerca scientifica, fino a negare addirittura l’esistenza del virus covid-19 e l’efficacia dei vaccini. Vogliamo, quindi, operare per rafforzare nelle persone anziane la curiosità e il desiderio di capire e di comprendere il presente, aiutandoci a cavalcare l’onda delle trasformazioni in atto e a capire con flessibilità come stanno cambiando il mondo, le culture e la scienza.
Le azioni formative proposte sommano interventi culturali trasversali, lasciando alle spalle le logiche tradizionali e privilegiando narrazioni tematiche che vanno oltre gli ambiti disciplinari, in linea con i principi fondativi e le finalità dell’Università della Terza Età. È necessario aprirsi al futuro e all’innovazione, promuovendo la conoscenza di una società sempre più difficile da comprendere e favorendo un invecchiamento attivo.
L’intento quindi è quello di offrire a coloro che parteciperanno alle attività formative strumenti, idee, conoscenze e competenze per leggere e interpretare il presente e aprirsi con entusiasmo al dialogo intergenerazionale e, quindi, al futuro, un tema che tocca tutti: giovani, adulti, anziani, in quanto siamo tutti interconnessi.

adsense – Responsive – Post Articolo