Nola, redatto il Piano di azione-coesione nell’ambito sociale 23: da oggi maggiori possibilità per le fasce più deboli

adsense – Responsive Pre Articolo

Nola, redatto il Piano di azione coesione nellambito sociale 23: da oggi maggiori possibilità per le fasce più deboliUn sistema integrato di interventi e servizi da offrire alle fasce deboli del territorio dell’ambito 23, che comprende ben 14 Comuni dell’area nolana. In particolare il potenziamento dell’offerta dei servizi per gli anziani e la prima infanzia. E quanto previsto nel piano di azione-coesione, varato dal coordinamento istituzionale dell’ambito 23. Obiettivo principale del Piano è quello di garantire i livelli essenziali di assistenza ed attuare politiche in linea con l’Europa. “In fase di programmazione degli interventi da realizzare con  i fondi del primo riparto previsti dal PAC – sostiene il Dr Felice Scaglione, Responsabile della Programmazione dell’UDP –  per l’area anziani l’obiettivo è quello di incrementare le Prestazioni di assistenza domiciliare socio-assistenziale integrate all’assistenza socio-sanitaria  e le prestazioni di assistenza domiciliare non integrata a quella socio-sanitaria. Con il Distretto Sanitario 49 della ASL NA 3 Sud,  abbiamo sottoscritto un apposito Accordo di programma con assunzione di impegni  reciproci in termini di risorse finanziarie, umane, logistiche e programmate le ore di assistenza previste per il 2013-2014, con la decisione di accrescere il numero di anziani fruitori di ADI con la presa in carico di almeno il 3,0/3,5% della popolazione anziana”.

adsense – Responsive – Post Articolo