NOLA. Scoppia la rissa in via Giordano Bruno a suon di bottigliate e pestaggi. Giovane ricoverato in ospedale per gravi lesioni

adsense – Responsive Pre Articolo

Nella serata di ieri, poco dopo la mezzanotte in piazza Giordano Bruno un gruppo di ragazzi, appena maggiorenni, è stato avvicinato con le solite scuse finalizzate  a far scatenare l’aggressione del branco. Ovvero, alcuni teppisti,  con scuse banali e provocazioni varie, hanno cercato di scatenare una rissa. Ebbene, ieri è scattata l’ennesima aggressione che per poco non si trasformava in tragedia. Questa volta ad accanirsi contro un gruppo di giovanissimi sono tre giovani che hanno iniziato a pestare a sangue uno dei ragazzi della comitiva sino a ridurlo in una pozza di sangue, nonostante l’aiuto dei tre amici della vittima. Gli aggressori non contenti hanno anche rincorso  i malcapitati che stavano scappando a piedi per sottrarsi al pestaggio e per soccorrere il compagno insanguinato. Azioni messe in atto sotto lo sguardo di molti altri presenti che non hanno mosso un dito per fermare il pestaggio. L’allarme giunge quindi alla Polizia di Nola che in pochi istanti giunge presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Nola per identificare e cercare di risalire agli aggressori. Gli uomini delle volanti del Commissariato di Nola dopo rapidi accertamenti identificano gli autori e in men che non si dica li bloccano sul luogo del misfatto, ancora sporchi del sangue della vittima, probabilmente intenti a cancellare le tracce.
La vittima un 19 incesurato dopo essere stato soccorso all’ospedale di Nola per le gravi emorragie e per le ferite da taglio causate da vetro di collo di bottiglia e o da arma da taglio,  veniva trasferito a Napoli per essere sottoposta a delicati interventi chirurgici alla mano, gli altri 3 ragazzi riporteranno lievi lesioni tra i 4 e 7 giorni s.c. .
I malfattori, illesi, tutti noti alle forze dell’ordine sono stati denunciati all’A.G. di competenza.

adsense – Responsive – Post Articolo