NOLANO. In pochi giorni due morti su lavoro. Il tragico destino di Felice Nunziata prossimo a godersi la pensione

adsense – Responsive Pre Articolo

Ancora una tragedia sul lavoro, ancora nel nolano. Felice Nunziata, 72 anni, di Cimitile, è morto all’esterno dell’azienda Idav-Ambrosio di Striano. Stava scaricando le sue forniture per l’azienda dolciaria, probabilmente una partita di zucchero trasportata con il suo camion, operazione che ha effettuato un migliaio di volte, ma questa volta qualcosa è andato storto quando è stato schiacciato dal rimorchio dell’autoarticolato.

Sulla dinamica sono in corso le indagini dei Carabinieri e si ipotizza che la causa della tragedia sia un malfunzionamento del sistema di sgancio del rimorchio, del suo stesso autocarro.

Una morte tremenda, la seconda in pochi giorni. Infatti solo lo scorso 13 luglio era morto un operaio di 32enne, dipendente di un pastificio di Polvica di Nola,  Aniello Bruno,  che era stato risucchiato e stritolato da un macchinario mentre lavorava nel reparto imballaggi. Oggi invece il destino ha voluto portarsi via un uomo che ha lavorato una vita ed era pronto a godersi la pensione, ma per il povero Felice Nunziata non è stato così.

adsense – Responsive – Post Articolo