Novità in auto nei giorni del Covid-19. Cosa c’è da sapere

adsense – Responsive Pre Articolo

Cosa c’è da sapere per chi deve comunque mettersi alla guida e le novità per RC Auto e Patenti. L’Osservatorio di AutomobilismoIrpino.it illustra le prescrizioni da seguire per gli spostamenti in auto e le disposizioni adottate dal Governo nel settore.

Le misure adottate dal Governo in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 trovano applicazione anche nel mondo dell’auto, sia per chi ha necessità di mettersi comunque alla guida, sia in tema di adempimenti e scadenze. A rilevarlo è l’Osservatorio di AutomobilismoIrpino.it sulla base delle ultime disposizioni emanate nel settore e dei suggerimenti pubblicati dal dipartimento per la Mobilità ed Educazione Estradale della Regione Emilia Romagna e dal Coordinamento dell’Area Tecnica di ACI.

Se infatti le limitazioni vigenti consentono comunque lo spostamento in auto, come nel caso di comprovate esigenze di lavoro o di acquisto di beni di prima necessità o di assistenza personale, è sempre opportuno seguire alcune precauzioni per limitare al massimo il rischio di contagio. Il Coronavirus sopravvive a lungo sulle superfici, ricordano gli esperti emiliani e quindi anche sulle parti delle vetture con le quali vi è maggiore contatto come volante, leva del cambio, cruscotto, pulsanterie e maniglie. Il rimedio è nell’uso di guanti adatti e nel lavarsi le mani frequentemente senza mai portarle a bocca, naso e occhi. Anche perché, ricordano gli studiosi della Regione Emilia Romagna, il volante è fra gli oggetti più sporchi del mondo, mediamente quattro volte in più della tavoletta di un wc pubblico. Anche in Irpinia sono presenti diversi centri per la sanificazione dell’abitacolo, ma alcuni consigli possono essere seguiti da tutti, come:

 pulire le superfici interne – in particolare volante, pulsanti, maniglie, cambio e chiavi di avviamento – con prodotti che sanificano;  sostituire i filtri dell’aria condizionata e disinfettarli con gli appositi spray per ridurre i batteri aerobici che circolano nell’abitacolo;  usare l’aspirapolvere sulla tappezzeria e lavarla con gli appositi prodotti detergenti, prestando particolare attenzione ai tappetini dell’auto (che, periodicamente, andrebbero sostituiti).

Tra le precauzioni da seguire in auto, recependo le medesime misure di distanziamento disposte in qualsiasi ambiente, è il corretto posizionamento in abitacolo. Se infatti il decreto esclude e sanziona la possibilità di occupare l’abitacolo in numero pari o superiore a tre, in caso di due occupanti va seguita l’accortezza di rispettare almeno un metro di distanza l’uno dall’altro.
Come ha ricordato Enrico Pagliari, Coordinatore dell’Area Tecnica di ACI, ai microfoni di Radio24, è perciò indispensabile che il passeggero occupi il sedile posteriore destro, in posizione diametralmente opposta a quella del guidatore se posizionato sul sedile anteriore sinistro.

Le misure adottate dal Governo hanno infine trovato applicazione anche in termini e scadenze di interesse per gli automobilisti.  Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti prorogato i termini per sostenere le prove dell’esame per la licenza di guida, gli esami di teoria potranno svolgersi oltre il normale termine di sei mesi dalla presentazione della domanda, senza necessità di presentare un’ulteriore richiesta entro il 30 giugno 2020. Allo stesso modo, le autorizzazioni a esercitarsi alla guida, il foglio rosa, con scadenza compresa tra il 1° febbraio e il 30 aprile 2020, sono prorogate fino al 30 giugno 2020. Chi sarà autorizzato per lavoro, per motivi di salute o per altre esigenze comprovate, anche qualora la propria patente fosse appena scaduta o scada tra marzo e aprile, avrà la facoltà di mettersi al volante senza incorrere sanzioni avendo fissato al 31 agosto il termine di rinnovo salvo ulteriori proroghe.

Sul fronte RC Auto non è stata emanata alcuna sospensione dei pagamenti per le assicurazioni obbligatorie per auto e moto, ma un allungamento a 30 giorni dalla scadenza come periodo utile al rinnovo. Tale proroga si applica fino alla data del 31 luglio 2020 ed in quel periodo l’impresa di assicurazione è tenuta a mantenere operante la garanzia prestata con il contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza”. Deve solo segnalarsi che i 30 giorni sono validi per la sola copertura RC obbligatoria e non anche per le eventuali garanzie aggiuntive stipulate (es. Furto e incendio, assistenza legale, Infortuni conducente….).

Novità in auto nei giorni del Covid 19. Cosa c’è da sapere

adsense – Responsive – Post Articolo