Operaio licenziato dalla Fiat si incatena sotto casa di Di Maio a Pomigliano. Ecco il video

adsense – Responsive Pre Articolo

Protesta choc a Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, dove uno dei cinque operai del locale stabilimento Fiat che nel 2014 inscenarono il funerale dell’amministratore delegato Sergio Marchionne, per i quali la Corte di Cassazione ha oggi confermato il licenziamento, si è incatenato sotto la casa del Ministro del Lavoro, vicepremier e leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio. Si tratta di Mimmo Mignano, sindacalista e leader di tante battaglie, che si è cosparso la testa con una tanica di benzina, minacciando di darsi fuoco.

L’uomo è stato dopo una lunga discussione ed inviti a non fare sciocchezze trasportato all’ospedale di Nola.

adsense – Responsive – Post Articolo