PALMA CAMPANIA. Sequestrate in una fabbrica di capi di abbigliamento 6700 mascherine non a norma e altri 35000 articoli con marchi contraffatti. Denunciata la titolare.

adsense – Responsive Pre Articolo

Il Gruppo della Guardia di Finanza di Nola ha sequestrato, in una fabbrica di capi d’abbigliamento di Palma Campania (NA), 41.600 articoli, tra mascherine facciali ad uso medico, etichette e foglietti illustrativi, non a norma e con marchi contraffatti.

In particolare, i finanzieri della Compagnia di Ottaviano hanno scoperto all’interno dell’opificio mascherine prive delle autorizzazioni del Ministero della Salute, già assemblate e pronte per essere immesse sul mercato.

Non era stata avviata alcuna procedura autorizzativa, pertanto i dispositivi di protezione individuale non erano garantiti per un’efficace protezione al consumatore.

La titolare della ditta individuale, una 47enne napoletana, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per frode in commercio e contraffazione, nonché sanzionata amministrativamente per violazioni al Testo Unico sull’Ambiente.

 

adsense – Responsive – Post Articolo