Partiti a Pozzuoli i Corsi Aibes per ragazzi Speciali. L’istituto “Multicenter” ospiterà l’iniziativa dell’AIBES, iniziata con la presenza delle Istituzioni

adsense – Responsive Pre Articolo

Dopo i vari successi di iniziative messe in campo e realizzate con ottimi risultati dalla sezione Campania dell’Associazione Italiana Barman e Sostenitori, fra le quali ricordiamo il Concorso Regionale che porterà il vincitore della nostra regione e sfidarsi in campo nazionale con quelli giunti primi nelle altre regioni d’Italia e poi ancora il Concorso Aibes Domani dedicato agli alunni degli istituti alberghieri regionali, una nuova importante iniziativa di corsi didattici dedicati ai ragazzi diversamente abili è partita a Pozzuoli fra l’entusiasmo di tutti. Il primo corso per barman, dedicato ai ragazzi dell’associazione “Sosteniamo i loro sogni”, ospitato dall’istituto di Formazione Superiore “Multicenter” di via Campana,270 a Pozzuoli, che ci piace definire con il suo slogan “La scuola dove impari facendo – una nuova sfida della didattica” e dove i ragazzi della su citata associazione gestiscono il bar, è partito con un successo al di sopra d’ogni più rosea previsione, su iniziativa del gruppo campano dell’Aibes ed il particolare del socio Roberto De Simone che ne è stato l’ideatore insieme a Mariano Chirico ed hanno avuto i primi contatti con Mariolina Trapanese presidente di “Sosteniamo i loro sogni”. Un esito positivo che, nella conferenza stampa che ha preceduto la prima giornata di lezione, ha visto la presenza delle istituzioni con la partecipazione dell’Onorevole della Regione Campania Alfonso Longobardi, Vice Presidente Commissione Bilancio e Finanza; Demanio e Patrimonio; componente Commissione Sburocratizzazione e Informatizzazione della P.A. . Grande soddisfazione ha espresso l’esponente politico sin dal momento d’ingresso nell’istituto, che ha definito, esemplare per il moderno edificio ben strutturato e l’accoglienza fatta dai ragazzi al desk. Dopo il saluto rivolto ai circa 20 ragazzi e 5 tutor, partecipanti al corso gratuito per barman, offerto dai docenti Aibes e dagli sponsor che hanno omaggiato i prodotti per realizzarlo, e dopo essersi complimentato con Rosario Restino vice fiduciario AIBES Campania presente anche in rappresentanza del fiduciario Luigi Gargiulo impedito per motivi di lavoro, ed aver elogiato l’iniziativa intrapresa, l’On. Longobardi ha proseguito esprimendo il personale impegno verso iniziative valide ed encomiabili come questa. Longobardi ha detto: ”Sono molto sensibile a queste iniziative ed in primis voglio complimentarmi con voi tutti. Il giorno 14 è stato organizzato il Panuozzo speciale – a Gragnano, con ragazzi diversamente abili che io chiamo – Speciali – perché voi avete delle doti in più, siete spontanei e riuscite a trasmetterci qualcosa che, noi che corriamo sempre per vari motivi, in realtà dovremmo trovare maggior tempo da dedicare a voi in maniera pratica, semplice e su cose concrete. Io che sono, anche nella mia vita privata, molto vicino alle associazioni, sono stato coinvolto da una associazione napoletana che ha fatto dei corsi di formazione per ragazzi come voi ed ora il 14 esprimerà i risultati attraverso questa manifestazione del – Panuozzo speciale – e saremo tutti insieme. Mi hanno molto colpito le parole da voi appena usate perché occorre raggiungere per voi ragazzi la cosiddetta normalità, bisogna approfittare nei sensi buoni del termine delle vostre doti speciali perché riuscite a trasmetterci emozioni, ma soprattutto bisogna fare qualcosa in più, rendervi autonomi, noi dobbiamo fare un percorso comune proprio perchè siete speciali. Attraverso i corsi di formazione fatti a Napoli per insegnare ai ragazzi down a fare le pizze, io chiesi di aggiungere anche l’insegnamento a fare il panuozzo siamo giunti la prossima settimana alla preparazione del così battezzato Panuozzo speciale ed io sarò con loro indossando maglietta e cappellino, perché questa è la vera inclusione e voglio mettermi al loro fianco. Abbiamo adottato associazioni di ragazzi Speciali di altri comuni e voglio fare i ringraziamenti non dovuti, ma sentiti all’Aibes e all’Amira per fare fronte comune in maniera semplice, diretta, normale così come piace a me e come bisognerebbe fare. Vi sostituite alla istituzioni pubbliche che dovrebbero farlo e voglio fare qualcosa per essere al vostro fianco e faremo senz’altro qualcosa insieme. All’uopo vi invito ad essere presenti a Gragnano il 14, con una delegazione di 4/5 ragazzi insieme agli operatori, per fare pizza, panuozzo e aperitivo”. Dopo uno scherzoso interfacciarsi con i ragazzi chiedendo loro quali mansioni preferiscono prima come barman, poi come maître e poi ancora come chef, l’On. Longobardi ha proseguito affermando: “Mi piace andar via con un impegno, come presi l’impegno per il 14 con il Panuozzo speciale, è mio intendimento realizzare un – Aperitivo speciale – e con Aibes ed Amira andremo a Bacoli oppure a Baia, in una struttura dove realizzeremo questo evento, al quale pubblicamente mi impegno per questa iniziativa sociale, che faremo insieme e magari con le ragazze interessate alla cucina che prepareranno uno Spaghetto speciale, potremo ampliare il momento di incontro coinvolgendo le due associazioni per fare un Apritivo Speciale insieme. Altra battaglia che desidero fare, insieme a tutti voi facendo fronte comune, è il rendere operative le liste speciali presso i centri d’impiego, ricordate che ogni lavoro è dignitoso il muratore, il cameriere, il barman, il maître l’imprenditore, l’avvocato, il giornalista, il professionista hanno pari dignità. A novembre dello scorso anno le liste speciali sono state trasferite in capo alla Regione Campania e bisogna fare un lavoro congiunto per realizzare un elenco di tutte le aziende, in modo che dopo aver fatto i corsi di formazione che rendono autonomi questi ragazzi, queste strutture che hanno l’obbligo di assumere una persona, ritornando alla definizione Speciale, vale a dire iscritta alle liste speciali, lo facciano. Dato che questa competenza è passata alla Regione, farò una interrogazione in aula per verificare e mi dovranno dare il monitoraggio di tutte le assunzioni obbligatorie che devono essere effettuate superando i titoli in evidenza, attingendo dalle persone inserite nella lista, come previsto dalla legge. Prometto così di vederci in Consiglio Regionale entro un mese. Ritenteremo, inoltre, il rifinanziamento del fondo – Durante noidi 500.000 € che nel 2018/19 ci ha permesso di realizzare numerose iniziative e così inseriremo anche nuove associazioni alla partecipazione ai fondi per rendere operanti nuovi progetti”. La prima lezione è poi partita con l’elaborazione, da parte dei ragazzi diversamente abili, che a noi d’ora in poi cogliendo la definizione trasmessaci dalle parole dell’0norevole Alfonso Longobardi, preferiamo definire solo “Speciali”, di alcuni cocktail dedicati all’esponente politico regionale, che con grande spirito di solidarietà e sensibilità ha assistito al loro operato mettendoli a loro agio e colloquiando con gli stessi per conoscere meglio anche le loro aspirazioni ed i loro sogni. Con gli insegnamenti di Rosario Restino, Renato De Simone e Vincenzo Russo, che ha voluto anche annunciare una propria iniziativa di ospitare i partecipanti del corso a vivere una giornata al Booling di Napoli, dove lui opera, il corso di barman è proseguito con la creazione di cocktail e con il coinvolgimento di tutti, nessuno escluso, con l’interesse partecipativo e di attrazione che questo bere miscelato suscita e con la volontà di seguire le 10 lezioni gratuite che il corso prevede per raggiungere il conseguimento di un Diploma che sia il presidente nazionale Aibes Angelo Donnaloia, come anche il presidente nazionale di Aibes Promotion Thomas Deste hanno autorizzato a rilasciare come per i corsi professionali indetti da sodalizio. Nelle prossime lezioni si alterneranno altri volenterosi istruttori Aibes e come annunciato, già venerdì prossimo, avremo la presenza del responsabile Aibes per i comuni vesuviani Dario Duro, che è anche vice fiduciario dell’Associazione Maître Italiani Ristoranti & Alberghi e che insegnerà ad elaborare un “Negroni” classico del ricettario dell’International Bartender Association. Questo anche perché è intendimento di De Simone, insegnare a questi ragazzi che operano già nei catering, a creare un prodotto facilmente servibile e miscelabile direttamente in bicchiere, oltre ovviamente alla tecnica della shakerizzazione e quelle più complesse che suscitano nel cliente ammirazione ed attrazione. Alla prima giornata di cocktails tenuta al “Multicenter” dall’Aibes è stata presente anche l’Amira con il suo fiduciario di Napoli Giuseppe Fraia e il tesoriere Mario Golia che si sono resi disponibili alla realizzazione di un corso di Servizio Banqueting e Ristorazione in sala da impartire, anche loro con i loro docenti, a questi ragazzi Speciali di “Sosteniamo i loro sogni”, a termine dei corsi Aibes, prendendo anche impegni con l’On. Longabardi per altre iniziative. Grande è stata la soddisfazione espressa della presidente Trapanese e della sua vice Sara Ristaldo che hanno potuto vedere realizzarsi i sogni di questi ragazzi che avevano più volte espresso il desiderio di ricevere insegnamenti da noti e grandi professionisti del settore. Lietissimi del tutto anche i 5 tutor presenti: Fabio Ammendola, Giuseppe Scotto Di Colella, Raffaella Landolfi, Sara Esposito e Valentina Di Costanzo. Prendendo la parola per tutti, una di loro, ha descritto l’opera di collaborazione con i ragazzi, sostenendoli in ogni progetto, con lo scopo di inserirli nel mondo del lavoro e renderli più autonomi possibile aiutandoli, ma soprattutto affiancandoli per renderli autonomi.

Giuseppe De Girolamo

adsense – Responsive – Post Articolo