“Penziere d’ammore”, l’ultimo libro di poesie in lingua napoletana del poeta dialettale Mario Longobardi, dedicato all’amore

adsense – Responsive Pre Articolo


Mario Longobardi è  nato  a Pompei  il 06 novembre 1963, attualmente  risiede  a Torre Annunziata  in  provincia di Napoli, da  sempre  innamorato della cultura napoletana  e  della  filosofia epicurea  del popolo  vesuviano. Appassionato  di musica, di teatro, e dei grandi autori  partenopei. Negli ultimi anni ha pubblicato diversi testi:  “Ll’ammore e…” racconti; “Canto  ll’ammore”, poesie; “Suspire d’ammore”, poesie; “Chiacchiere, ammore e babà”, racconti.

L’ultimo in   ordine di tempo si intitola:”Penziere d’ammore”. Tutti  i volumi sono in vendita su Amazon.com

“Il  poeta dialettale  Mario Longobardi è autodidatta. Ha  iniziato a scrivere poesie da qualche anno, dando vita ad una ispirazione che sentiva dentro di sè da sempre. Le emozioni e le esperienze di vita presenti nella sua produzione, vengono  trasmesse al lettore di ogni età. Nella solitudine dell’uomo moderno, si sente il bisogno di qualcosa di più autentico e profondo: la poesia, in special modo la poesia napoletana, ricca di sfumature e  colorita. Reale  e  ideale, presente e passato ( vi si notano  suggestioni  di Salvatore  Di Giacomo), si fondono in questa raccolta di liriche che tocca  vari temi:  la vita , la solitudine, il disincanto, l’amore. È  proprio l’amore il cardine della lirica di Mario Longobardi. L’autore ha fame di  amore; sente il bisogno di amare, di provare ad amare, di continuare ad amare, nonostante le delusioni e le cadute. L’ispirazione nasce dall’osservazione del mondo circostante e dall’analisi interiore dei propri sentimenti”.  Così scrive di lui Anna Maria Cianfrani nella prefazione del  suo ultimo libro di poesie in lingua napoletana dedicato all’amore dal titolo Penziere d’ammore”.

adsense – Responsive – Post Articolo