Per il 4 maggio treni pieni dalla Lombardia alla Campania, la preoccupazione di De Luca. Verdi:” Adotta un Campano al Nord

adsense – Responsive Pre Articolo

Cresce la preoccupazione per il probabile esodo senza controllo dal Nord Italia verso le regioni meridionali in vista del 4 maggio.

Come raccontato dal Presidente della Campania Vincenzo De Luca, nella mattina del 30 aprile in Consiglio regionale, Trenitalia ha comunicato che dal 4 maggio i treni sono stati presi d’assalto non essendovi più posti liberi prenotabili.

“Sono giorni che lanciamo l’allarme su questo nuovo esodo e ringraziamo il Presidente De Luca per essere immediatamente intervenuto su nostra sollecitazione. C’è l’allarme che via sia una seconda ondata, dopo quella di marzo, di cittadini campani in ritorno dalle regioni del Nord Italia fortemente colpite dall’epidemia. Siamo davvero molto preoccupati, l’irresponsabilità e la mala gestione di questa situazione in alcune regioni può dare il va ad un disastro” dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Abbiamo lanciato una campagna  ‘se proprio devi tornare al sud scendi responsabilmente’, con la quale chiediamo a tutte quelle famiglie che hanno parenti che lavorano o studiano al nord di dire loro di venire in Campania solo se strettamente necessario, di farlo in modo responsabile, attenendosi alle regole di sicurezza, e di mettersi in quarantena una volta arrivati qui.

Chi verrà qui e violerà la quarantena dovrà essere denunciato perché mette in pericolo l’intera popolazione e mette a rischio tutto il lavoro ed i sacrifici fatti fin ad oggi.

Ciò che desta maggiore preoccupazione è il fatto che molti useranno mezzi privati e strade alternative per venire in Campania in modo da evitare controlli, occorre massima allerta su questa situazione. Per questo invitiamo tutti i cittadini ad adottare un parente o un amico al nord spingendolo o a non scendere o a venire in Campania in piena sicurezza”- hanno dichiarato il Consigliere Regionale  dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

adsense – Responsive – Post Articolo