POS,SANTOLI (CONFIMPRENDITORI): ENNESIMO SACRIFICIO PER PICCOLI IMPRENDITORI

adsense – Responsive Pre Articolo

“L’introduzione del  Pos obbligatorio è l’ennesima presa in giro a danno dei piccoli imprenditori. Il nostro Centro Studi ha calcolato che, tra costi di installazione e di utilizzo, canoni e commissioni,  una piccola impresa con una media di 25 mila euro di transazioni l’anno, sarà costretta a pagare oltre 1.000 euro in più”. Lo dichiara Gerardo Santoli, vicepresidente di ConfImprenditori che aggiunge.  “Ormai siamo al ridicolo e non capiamo perché dopo i  30 euro si  è obbligati ad accettare il pagamento con Pos e se un cliente ne spende 25 questo obbligo non esiste”. “O si abolisce  del tutto il pagamento in contanti o costringiamo consumatori e piccoli imprenditori a comportarsi  ancora una volta come acrobati – conclude Santoli – per non cadere nel vuoto o restare impigliati nella ragnatela a volte mortale della burocrazia italiana”.

adsense – Responsive – Post Articolo