“Post-Pasquetta ai tempi del Coronavirus”. L’altra faccia del Virus secondo After Plastic

adsense – Responsive Pre Articolo

Se ieri avessimo festeggiato una Pasquetta come ogni anno, oggi molto probabilmente saremmo indignati per le condizioni in cui avremmo ritrovato i parchi pubblici della nostra amata Irpinia all’indomani di un tradizionale Pic-Nic all’aperto.

Laceno, Terminio, Montevergine solo alcune delle mete più gettonate da chi coglie l’occasione delle festività per fare una gita fuori porta.

Così amati questi posti eppure, puntualmente, ogni anno vengono lasciati in condizioni pessime trasformando le bellezze della natura in un’enorme pattumiera con rifiuti di ogni genere:

Lattine, bottiglie ed immancabilmente bicchieri, piatti e posate di plastica che, fortunatamente, almeno quest’ultime avranno vita breve grazie alla normativa Europea che nel 2021 ne prevede l’abolizione, sostituendoli una volta per tutte con prodotti biodegradabili e compostabili!

Perché aspettare che una legge ce lo imponga e non prendere l’iniziativa verso prodotti ecosostenibili? Perché siamo pigri ed abitudinari, la maggior parte delle volte purtroppo di cattive abitudini.

Dovremmo aprirci al cambiamento ed uscire dalla nostra zona di comfort, questo dovrebbe insegnarci il Coronavirus, che da un giorno all’altro ci ha stravolto la vita modificando la nostra routine.

Sono tanti gli articoli di giornale che sottolineano “l’altra faccia del Virus”. Partendo dal drastico calo dell’inquinamento atmosferico in Cina, merito del “lockdown”, così come nella pianura Padana.  Fino ad arrivare alle acque pulite, come ormai non si vedevano da anni, nel Golfo di Napoli e nella Laguna di Venezia.  A questi aspetti positivi potremmo allora aggiungere il mancato inquinamento dei parchi pubblici da parte dell’uomo.

Insomma, per concludere, ci auguriamo che al termine di questa quarantena ognuno di noi si renda conto dell’impatto che ha sul Pianeta e si comporti di conseguenza.

Ora che la maggior parte delle attività produttive sono ferme si deve fare lo sforzo di ripartire con il piede giusto.

Che la ripresa economica italiana, europea e mondiale punti alla sostenibilità ambientale ed alla tutela della salute.Se pensiamo che la maggior parte delle cose suddette non dipende esclusivamente da noi, beh per i prossimi Pic-Nic potremmo provare ad utilizzare stoviglie ecologiche, nel nostro piccolo sarebbe un buon inizio!“Post Pasquetta ai tempi del Coronavirus”. L’altra faccia del Virus secondo After Plastic

Foto degli anni scorsi trovata online.

 

After Plastic di Galazzo Enrico

adsense – Responsive – Post Articolo