Premiazioni delle Olimpiadi di Religione “Sapere è amare”. Presente il Vescovo, mons. Francesco Marino

adsense – Responsive Pre Articolo

Lunedì, 4 Giugno 2018, presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di I grado di Baiano dell’ICS “Giovanni XXIII” si sono svolte le premiazioni delle Olimpiadi di Religione, dal titolo “Sapere è Amare”. La manifestazione è stata presenziata dal Vescovo di Nola, Mons. Francesco Marino, che ha piacevolmente accettato l’invito del Dirigente, il prof. Vincenzo Serpico. La presenza e gli interventi dei parroci, Don Fiorelmo e don Reinaldo, dei sindaci Alaia e Montanaro, del direttore dell’Ufficio Scuola della diocesi di Nola, don Virgilio Marone, hanno dato alla manifestazione l’immagine reale di quanto sia importante la sinergia tra le varie realtà del territorio per una completa formazione delle nuove generazioni.

Premiazioni delle Olimpiadi di Religione “Sapere  è amare”. Presente il Vescovo, mons. Francesco MarinoLa manifestazione ha visto coinvolti anche i ragazzi del corso musicale della secondaria, che guidati dai loro rispettivi maestri di strumento, hanno eseguito piacevolissimi pezzi al pianoforte, al violino, al violoncello ed oboe, mentre i ragazzi delle quinte hanno proposto alla platea canti di alto contenuto umano e spirituale, diretti dal maestro Octavian Nichita Cristea.

Il messaggio del Vescovo ha entusiasmato i giovani e gli adulti presenti e conferito nuovo slancio ad un corpo docente già molto impegnato su diversi fronti a garantire alle nuove generazioni dell’IC sempre nuovi stimoli di crescita e di formazione.

La manifestazione, organizzata e curata dalla prof. ssa Anna Napolitano, ideatrice del progetto delle Olimpiadi di Religione, nate nel 1996-97 a Palermo, in una scuola a rischio e giunte a Baiano all’XI edizione, ha donato ai presenti la certezza che lo studio fatto bene è un impegno che dona serenità nel presente ma è anche certezza di un futuro costruito nell’oggi con pazienza e dedizione. La frase ispiratrice è, infatti, quella espressa dal Papa Giovanni Paolo I nel suo unico discorso fatto gli studenti nel 1978: “Se lo avessi saputo avrei fatto di più”, riferendosi al fatto di essere diventato Sommo Pontefice. Le medaglie e le pergamene consegnate dal Vescovo ai quattordici premiati, entrati sulle note della marcia trionfale, sono state il momento culminante della festa.

 Un altro momento forte, a chiusura dell’anno scolastico, è stato offerto ai nostri allievi, certi che tutto, nella scuola, lascia un bel segno ed un piacevole ricordo.

 

adsense – Responsive – Post Articolo