PREMIO “BASSA IRPINIA 2018”. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. Foto

adsense – Responsive Pre Articolo

Non ha ancora 16 anni, li compirà domani 22 novembre 2018, ma vanta una serie di riconoscimenti da fare invidia a maestri già affermati, stiamo parlando del giovane Michele Santaniello,  di Lauro (AV),  che dall’età di 7 anni studia e suona  il pianoforte. Figlio del maestro Massimo Santaniello, a sette anni ha iniziato il suo percorso pianistico alla Scuola d’Istrumenti ad arco Antonio Salieri di Legnago sotto la guida del M° Davide De Togni e fin dai primi momenti di studio ha vinto, nelle sue categorie, diversi concorsi nazionali ed internazionali.
Da novembre 2013 le sue vittorie si sono qualificate per intensità e prestigio, eccone solo alcune: 1 premio assoluto al 9° Concorso “Lia Tortora” di Città della Pieve 100/100 (Perugia); 1 premio al 6° concorso pianistico Nazionale di Piove di Sacco; 1 premio assoluto (100/100) nel concorso nazionale Riviera Etrusca di Piombino (Livorno), e poi ancora primi premi a Venezia, San Donà di Piave, Città di Bardolino, Legnago e tanti altri.

E poi anche in giro per il mondo per concerti come quello di Malta International Music Festival 2015; St. Paul’s Bay Malta 2015; De La Salle College, Birgu Malta 2015; Istituto di Cultura Italiano di Malta 2015; Teatro Groggi di Venezia Stagione artistica 2015; Stagione concertistica 2015 di Scandicci (FI); Teatro Salieri di Legnago Premio Clarus anno 2011, 2014, 2015, 2016. Teatro Comunale (Slovenia) 2016, Auditorium Conservatorio di Rovigo Auditorium anno 2016, Conservatorio di Verona anno 2016, Stagione Concertistica “I Filarmonici Veneti” anno 2017, e ancora a Pordenone, all’Auditorium Conservatorio di Avellino, alla Reggia di Caserta e tanti altri ancora. Davvero un ragazzo con le dita d’ora che quando è seduto dinanzi ad un pianoforte è davvero un emozione ascoltarlo suonare.

Venerdì 30 novembre sarà alle 21.25 protagonista su RAI UNO, nel programma di prima serata “Prodigi”. Quest’anno al timone ci saranno Nathalie Guetta e Flavio Insinna. L’attrice, divenuta popolare in Italia per il ruolo di perpetua nella serie Don Matteo, è così alla sua prima esperienza come conduttrice in un programma importante di Rai 1. Anche Insinna è legato alla serie perchè nelle prime stagioni ha interpretato il capitano Anceschi. Tra gli esperti che faranno parte della giuria di qualità ci sono Pippo Baudo, Beppe Vessicchio, Daniel Ezralow e Serena Autieri. Saranno loro a valutare il talento dei giovani partecipanti e decidere chi passa le varie fasi della gara per essere poi proclamato vincitore.

A lui la giuria del premio di Bassa Irpinia, conferirà il premio per la Musica 2018 come giovane rivelazione dell’anno che gli sarà consegnato il prossimo 23 dicembre 2018 alle 20,30 presso il teatro “Domenico Biancardi” di Avella, quando sarà anche l’occasione per una sua breve esibizione per mostrare al pubblico le sue grandi qualità e doti.

PREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. FotoPREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. FotoPREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. FotoPREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. FotoPREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. FotoPREMIO BASSA IRPINIA 2018. Al giovane Michele Santaniello il premio per la musica, come giovane rivelazione. Foto

adsense – Responsive – Post Articolo