“Premio Bassa Irpinia 2019”. Arriva il secondo riconoscimento, il premio va a Franco Scotto

adsense – Responsive Pre Articolo

Arriva il secondo riconoscimento da parte della giuria del premio “Bassa Irpinia”, manifestazione che ogni anno premia le eccellenze del territorio, quest’anno giunto alla sua settima edizione e che assegnerà i riconoscimenti nella serata del 29 dicembre 2019  alle 21 durante una serata di gala. Ebbene il secondo riconoscimento dopo quello andato al dottor Bianco va al baianese doc Francesco Scotto.

Francesco Scotto, drammaturgo, sceneggiatore, regista e pedagogo teatrale, nato a Baiano il 26 aprile 1967, divide la propria vita lavorativa in due settori che si integrano alla perfezione tra di loro: quello di artista e di organizzatore culturale. Come Drammaturgo è stato segnalato “I.D.I. 1992 Autori Nuovi” con un testo dal titolo “La Resa”, vincitore di “Enzimi ‘98” con un testo dal titolo “Discussione Ossessiva con alter-ego teatrale” e nel 2000, con lo stesso testo, ha rappresentato l’Italia nel “Festival dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo” tenutosi a Roma. Nel 2001 è stato finalista del Premio Internazionale “Aristotele Onassiss” con un testo dal titolo “Omnes! Omnes…”. È stato ospite del “Maurizio Costanzo Show” grazie ad un testo intitolato “Z”. Tra le varie esperienze professionali si ricorda: nell’ Ottobre/Dicembre 2008 scrive la sceneggiatura “Forse un giorno ti dirò di sì!” (da cui la Fg Pictures ha tratto un film ); nel 2009 in qualità di Direttore Artistico della Cooperativa Linguaggi Trasversali progetta, per la Comunità Partenio Vallo-Lauro, il Festival Internazionale di Teatro Dialettale. Nel Gennaio dello stesso anno scrive l’idea per una fiction seriale dal titolo “E la vita va!”; Nel 2010 è ideatore e Direttore Artistico del Premio Internazionale “Dott. Domenico Tulino” dedicato al tema dell’Accoglienza organizzato dall’Associazione Mariam Fratenità- ONLUS, scrive per il Premio delle Arti il testo “Le pillole di Chirone” andato in scena con Sebastiano Somma e Paola Saluzzi e realizza il cortometraggio “Ricominciare”. nel 2011 è ancora direttore Artistico del Premio Internazionale “Dott. Domenico Tulino” dedicato al tema dell’Accoglienza dell’ Accoglienza, organizzato dall’Associazione Mariam Fratenità- ONLUS. Per RAI5 scrive 12 Instant Movie “Artisti Socialmente Utili”, in onda in prima serata da settembre a dicembre. Per RadioRai1 scrive, per Benedetta Boccoli, tre monologhi nella serata dedicata a Trame d’autore, andata in onda da Venaria Reale. Per l’Istituto Parini di Baiano cura l’adattamento teatrale della sceneggiatura “Billy Elliot” e ne realizza lo spettacolo come regista insieme ai ragazzi delle scuole medie. Attualmente, come Associazione Linguaggi Trasversali, insieme a Fedele Canonico, Antony delle Donne e Gabriella Fiorillo, si occupa di una serie di spettacoli formativi ed educativi per le scuole di ogni ordine e grado.

adsense – Responsive – Post Articolo