ATRIPALDA. Premio San Valentino 2018, conclusa la cerimonia delle premiazioni

adsense – Responsive Pre Articolo

ATRIPALDA. Premio San Valentino 2018, conclusa la cerimonia delle premiazioniSi è conclusa nella sala consiliare del Municipio di Atripalda la brillante cerimonia delle premiazioni per la quarta edizione del Premio San Valentino 2018. Le due serate, organizzate dall’Associazione ACIPeA, col patrocinio del Comune di Atripalda, hanno registrato una presenza record di partecipanti nella cittadina del Sabato occupando larga parte delle strutture alberghiere cittadine. Si sono intrattenuti per alcuni giorni molti degli ospiti che, provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia, son venuti a trascorrere il weekend degli innamorati nella cittadina del Sabato per presenziare alle due serate. L’hotel Civita è stata la struttura ospitale dell’elegante cena di San Valentino tenutasi il sabato sera dopo le premiazioni e il pranzo domenicale di un nutrito gruppo di poeti accompagnati dagli organizzatori.
L’apertura della manifestazione, in una sala consiliare gremita è avvenuta nel tardo pomeriggio del 10 febbraio. Le premiazioni si sono protratte oltre l’orario previsto per la conclusione, ma l’entusiasmo degli astanti non si è mai spento in una serata ricca di emozioni. Oltre centoventi infatti i trofei consegnati per le varie fasce di premiati emerse dalla classifica di ogni sezione, considerando che il Premio Cupido Antologia, quest’anno, consisteva in una simpatica miniatura dei trofei di fascia superiore. Moltissimi gli apprezzamenti che ancora oggi giungono agli organizzatori per le magnifiche pergamene in carta di Amatruda con i fiori di campo nel suo impasto conferite a tutti i premiati.
“Una particolarità mai riscontrata in nessun altro concorso” è stato il commento più diffuso fra i premiati.
Svelati, dunque nel corso delle due serate i nomi dei vincitori del Premio San Valentino 2018. Per la sezione Poesia in Lingua i primi tre posti sono stati rispettivamente assegnati ai sigg. Gaetano Catalani da Ardore Marina (RC), Cetti Perrone da Messina, Carla Barlese da Roma. Per la sezione Poesia in Vernacolo il podio è stato invece conquistato rispettivamente dai sigg. Anna Maria Cappuccio da Battipaglia (SA), Paolo Marcianò da Reggio Calabria, Vincenzo Cerasuolo da Marigliano (NA). Ai vincitori, la preziosa antologia 2018, ora disponibile presso la Libreria Di Paolo, la ricercatissima pergamena ed uno straordinario trofeo. Le poesie vincitrici assolute verranno immortalate su di una nuova stele in ceramica che sarà posta di fianco alle tre già esistenti, una per ogni precedente edizione del Premio, nei pressi dell’Arco degli Innamorati di Atripalda. Sarà possibile ammirarla però solo dopo la tradizionale cerimonia estiva, di cui presto si fisserà la data. Per la sezione poesia in lingua il Trofeo città di Atripalda quest’anno è stato conferito al salentino Franco Maci ed al tarantino Alessandro De Vita; per la sezione vernacolo invece al romano Umberto Di Pietro ed al napoletano Francesco Rossi. A questi son seguiti i due Premi Abellinum, per Luciano Esposito da Napoli e Sergio Camellini da Modena. Alle sezioni poetiche, quest’anno, si sono aggiunte le Lettere d’Amore e i Baci d’Amore, due sezioni che hanno riscontrato un notevole interesse e apprezzamento, soprattutto per l’originalità della proposta. Il primo posto delle Lettere d’Amore è “letteralmente” volato a Sidney, in Australia, ove vive una sensibile e attempata signora, Carmelina Blancato Pelligra destinataria di una particolare “maxibusta da lettere” come suo primo premio. Il secondo posto l’ha conquistato invece l’atripaldese Carmelina Di Paolo ed il terzo la molisana Michela Cirella. Per la sezione Baci d’Amore il podio è stato conquistato da Ivano Baglioni da Poggio Mirteto (RM), il secondo posto per Alessandro Managò da Roma e il terzo posto è andato a Lucio Scafuri da Pellezzano (SA). Per la sezione Dipinti, è risultata vincitrice del Premio Cover Antologia, la sedicenne Stefania Polignano, di Atripalda, il secondo posto a Maria Rosaria Verrone da Montecorice (SA), il terzo posto è toccato ad Elena Ostrica da Salerno; il Premio Città di Atripalda, per la Sezione Dipinti, l’ha conquistato invece Tonino Dionizio da Apice (BN). Per la sezione Fotografia, il primo posto è andato a Rosanna Porzio da Meta (NA) ed il secondo posto all’atripaldese Sabino Battista. Anche per la sezione sperimentale dei Cortometraggi, due i premi assegnati, il primo ad Antonella Rizzo da Roma e il secondo ad Anita Napolitano anche lei da Roma. Gli studenti, tutti atripaldesi, hanno poi concluso le premiazioni nella seconda serata del Premio. Per le Scuole Medie lo scalino più alto del podio è stato assegnato a Libera Panarella, il secondo a Federica Del Gaudio, il terzo a Chiara De Cristofano. Le Scuole Superiori hanno visto invece al primo posto nuovamente vincitrice Rossella Parziale, al secondo Ludovica Capossela ed al terzo posto Francesca Sabina Di Benedetto. Speciali ringraziamenti per il loro contributo alla manifestazione alla madrina del Premio, l’attrice e giornalista Daniela Cecchini da Roma, l’ambasciatore del sorriso Angelo Iannelli, la declamatrice Clara Russo da Messina, la giuria tutta rappresentata dal Presidente Prof. Emilio De Roma ed i cantanti Barbara Vesce, Vincenzo Capriglione, MaryGiò Roxy, Dario Fortunato, e con la sua fisarmonica il sedicenne Gabriel Ambrosone.

(Beatrice Donatella Gigli A.)

adsense – Responsive – Post Articolo