Prende troppi antidolorifici per far passare il mal di schiena, 42enne si uccide per errore

adsense – Responsive Pre Articolo

Il mal di schiena non le dava tregua, così ha ingerito una quantità massiccia di antidolorifici che però le è stata fatale. Donna Spiby, 42enne inglese, si è suicidata accidentalmente dopo aver assunto quattro diversi antidolorifici nel tentativo di far passare un forte dolore alla schiena che la tormentava da tempo.
Secondo quanto riporta il Daily Mail, Donna aveva già ricevuto varie medicine dal suo medico di famiglia, ma ha deciso di acquisire anche il potente antidolorifico Subutex, una medicina a base di morfina molto forte. A trovarla senza vita è stato il marito, che era andato in camera a dormire, ma ha notato che qualcosa non andava e poco dopo si è reso conto che Donna era morta. I fatti sono accaduti lo scorso aprile ma in questi giorni sono stati divulgati i risultati dell’autopsia che hanno confermato che la 42enne  aveva nel sangue tracce di tramadolo, diazepam e morfina. Proprio quest’ultima sarebbe stata presente in dosi massicce, tanto da causarne il decesso.

L’uomo ha raccontato di essersi svegliato nel cuore della notte perché la moglie russava, così è sceso in cucina e si è preparato un tè. Quando è tornato in camera non l’ha più sentita russare: «Ho provato a svegliarla, ma non rispondeva, così ho chiamato i soccorsi», ha raccontato, ma era comunque troppo tardi. I familiari hanno detto che da qualche giorno la donna era stordita dai farmaci che prendeva, lei stessa aveva confermato che non riusciva a distinguere i momenti di sonno da quelli in cui era sveglia.

adsense – Responsive – Post Articolo